Strage in discoteca, i nomi delle sei vittime
Lanterna Azzurra posta sotto sequestro

Sabato 8 Dicembre 2018

CORINALDO - Morte, paura, terrore. Incubo infinito. Sei persone sono morte travolte dalla calca durante un fuggi fuggi nella discoteca Lanterna azzurra a Madonna del Piano di Corinaldo, provocato, secondo alcune testimonianze, dall'uso di uno spray urticante. Le vittime sono cinque minorenni (due ragazzi e tre ragazze) e la madre di una ragazzina che era lì insieme al marito per accompagnare la figlia.

Nella calca sono morte Asia Nasoni, 14 anni, di Senigallia; Daniele Pongetti, 16 anni, di Senigallia; Benedetta Vitali , 15 anni, di Fano; Matttia Orlandi, 15 anni, di Frontone; Emma Fabini , 14 anni, di Senigallia; e mamma Eleonora Girolimini, 39 anni, di Senigallia. Al momento ci sono 12 codici rossi, 45 codici verdi e 9 codici gialli.

È stata posta sotto sequestro la discoteca Lanterna azzurra a Corinaldo. Sei addetti alla sicurezza sono stati portati nella caserma dei carabinieri per raccogliere le loro testimonianze. Altri addetti sono ancora all'interno della discoteca. 

«Dai primi accertamenti abbiamo verificato che sono stati venduti dalla discoteca più biglietti di quanti il locale potesse contenere». Lo ha detto il comandante provinciale dei carabinieri Cristian Carrozza parlando della tragedia di Corinaldo. 
 
 

Ultimo aggiornamento: 17:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA