Addio “Farinello”, signore del campo da calcio. Bruno Bruni aveva 80 anni, giocatore e allenatore di Ostra e Corinaldo

Sabato 5 Settembre 2020 di Raoul Mancinelli
Bruno Bruni
CORINALDO - Ostra Vetere e Corinaldo in lutto per l’improvvisa scomparsa, alle soglia degli 80 anni, di Bruno Bruni, autentica leggenda del calcio locale, conosciutissimo col popolare appellativo di «Farinello». Calciatore di valore oggettivamente superiore alle categorie in cui ha militato, Bruno Bruni, classe 1941, era cresciuto nell’Ostra Vetere, dove ha militato nei tornei di seconda e prima categoria (negli anni in cui dalla prima categoria si saliva alla D).

 
Aveva poi disputato la sua stagione più prestigiosa nella promozione romagnola, nelle file del Morciano allora allenato da Giovan Battista Fabbri. Una volta tornato nelle Marche ha difeso ancora i colori dell’Ostra Vetere e quelli della Spes Corinaldo, città nella quale si era trasferito dopo il matrimonio. La sua grande occasione l’aveva perduta nei primi anni Sessanta, quando era stato sul punto di accasarsi in C al Riccione, tagliato all’ultimo istante perché con un fisico troppo minuto per il calcio professionistico. 
Appesi gli scarpini al chiodo Bruno Bruni aveva fatto l’allenatore, guidando sia la prima squadra dell’Ostra Vetere che le giovanili, pronto a farsi - come gli capitò - 15 chilometri a piedi tra andata e ritorno fra Ostra Vetere e Corinaldo pur di non mancare all’allenamento dei suoi ragazzi: neve e ghiaccio gli avevano impedito di prendere la macchina. Un personaggio mitico, al quale meno di due anni fa era stata dedicata una giornata di festa coordinata da Massimo Tinti, con l’adesione di Olimpia Ostra Vetere e Spes Corinaldo, la partecipazione delle due amministrazioni comunali e anche di una folta delegazione arceviese. Nel corso di quella serata il presidente dell’Ostra Vetere Rolando Rossi lo aveva definito «maestro» e tale Bruno Bruni è stato: carattere combattivo e spesso imprevedibile, sapeva trasformarsi quando lavorava coi giovani che ha saputo accompagnare da par suo sulle strade del calcio e della vita.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA