Per San Ciriaco le firme contro cibo
anonimo: superate le 20mila adesioni

Per San Ciriaco le firme contro cibo anonimo: superate le 20mila adesioni
1 Minuto di Lettura
Venerdì 3 Maggio 2019, 13:19 - Ultimo aggiornamento: 13:21

ANCONA - La fiera di San Ciriaco arriva al suo giorno clou e tra le bancarelle non manca lo stand di Coldiretti Ancona e Giovani Impresa Ancona per raccogliere le firme contro il cibo anonimo. Fin dalle prime battute di ieri, lungo corso Garibaldi dove impazza il tradizionale grande mercato del capoluogo per la festa del patrono, i giovani agricoltori hanno proposto ai visitatori la sottoscrizione di Eat original! Unmask your food, la petizione dei cittadini europei con la quale si intende chiedere alla Commissione di Bruxelles una legge che renda obbligatoria l’indicazione di origine nelle etichette di tutto il cibo in commercio. In due giorni sono state centinaia le firme raccolte.

Un’istanza molto sentita, in generale, dai marchigiani: finora in tutta la regione sono state raccolte quasi 20mila sottoscrizioni. Coldiretti Ancona sarà presente anche domani, sabato 4 maggio dalle 9 alle 19, e domenica 5 (stesso orario) per intercettare, a fiera conclusa, il passeggio domenicale. A Eat original! partecipano oltre Coldiretti e Slow Food anche le organizzazioni degli agricoltori francesi, spagnoli, greci e cechi, sindacati come lo storico polacco Solidarnosc, associazioni di consumatori e ambientalisti. L’obiettivo è arrivare a 1 milioni di firme da sette paesi europei da consegnare entro il prossimo ottobre. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA