Coraggio e altruismo, la medaglia d‘oro alla giovane Martina che ha salvato un anziano al Passetto. L’omaggio della città ai numerosi Ciriachini: ecco chi sono

Martina Pozzan, Ciriachino d'Oro 2022, con il sindaco Valeria Mancinelli
Martina Pozzan, Ciriachino d'Oro 2022, con il sindaco Valeria Mancinelli
di Massimiliano Petrilli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Maggio 2022, 06:30

ANCONA - Coraggio, altruismo, impegno. Valori alla base delle civiche benemerenze che saranno consegnate oggi a mezzogiorno in piazza Cavour. Un omaggio «alla meglio gioventù» come sottolineato dal sindaco Valeria Mancinelli motivando il Ciriachino d’oro a Martina Pozzan, la 25enne che il 10 dicembre si è tuffata nelle acque gelide del Passetto salvando un uomo che stava annegando. «Con questo riconoscimento il sindaco, la Giunta e tutta la città intendono ringraziare la coraggiosa ragazza - si legge nella motivazione - portandola ad esempio per il suo gesto che rispecchia un forte senso di umanità e altruismo, di attenzione e cura degli altri, del prossimo, caratteristiche per nulla scontate nella odierna società individualista». «Un riconoscimento che in questo caso ha particolare rilevanza – aveva aggiunto il sindaco - ovvero dare risalto alla meglio gioventù, e non solo a chi sfascia la città. Un evidenziatore del fatto che ci sono tanti ragazzi e ragazze che hanno senso civico ed amore per la città». Dopo due edizioni ridotte per la pandemia, la cerimonia torna in piazza Cavour (in caso di maltempo all’auditorium della Mole). 


Gli attestati
Numerosi anche i cittadini meritevoli dell’attestato civico: Egildo Messi, Massimiliano Massara, Massimo Consolati, Oliviero Gorrieri, Leandro Provinciali, Giorgia Coppari, Francesco Lombardi, Carlo Masciarelli, Sauro Longhi, Gian Luca Gregori, Giovanni Mascambruni, Donatella Linguiti, Enrico Moretti, Fabio Maria Serpilli, Lucilla Borioni, Maria Rita Luciani, Claudio Sordoni, Valeria David, Carlo Rinaldo, Luigi Casadei, Carlo Miglietta, Emanuele Gissi, Nicoletta Foschi, don Paolo Spernanzoni, Roberta Galeazzi, Marco Lucioli, Remo Baldoni, Paolo Paolino Giampaoli. Attestati in memoria di Marco Morico, Alda Renzi Lausdei, Antonio De Luca e Lorenzo Guzzini. Pergamene anche alle associazioni Campeggiatori Club Adriatico, DeMaTePa, Vab Marche, Fantasia Sogno Realtà. 


Forze dell’ordine
Per le forze dell’ordine i riconoscimenti andranno per i vigili urbani all’assistente Danilo D’Alessandro e all’agente Sabatino Pavone. Per la Polizia di stato all’assistente Ivan Ippolito, agli agenti scelti Marco Ardizzone, Mattia Marchetti, Antonio Ilardo, Francesco Apicella, all’ispettore superiore Stefano Marcelletti, Agente scelto; all’assistente Vincenzo Puzone; al sovrintendente capo coordinatore Antonella Nibaldi, in servizio al Compartimento Polizia Stradale Marche di Ancona. Per la Guardia di finanza al luogotenente carica speciale Vito Convertini, al luogotenente carica speciale Achille Maremonti e maresciallo capo Mario Rosario Sabbia; l luogotenente carica speciale Rocco Dario Pettinelli, maresciallo Capo mare Francesco Ciaramella e appuntato scelto q.s. Massimiliano Pizzi, finanziere motorista Giacomo Conte. Per l’Arma dei Carabinieri al maresciallo Giuseppe Colasanto (comandante stazione di Collemarino), all’appuntato scelto q. s. Roberto Garganese e appuntato scelto Francesco Marinelli. Per i vigili del fuoco a Fabrizio Mancini, Danilo Scaloni, Michele Baldi, Giorgio Galletti, Daniele Bettini, Giuseppe Andrisani, Jacopo Paolini; Damiano Zurlo, Massimo Capotondo, Valerio Ventisini, Paolo Bellosi, Simone Aquilanti, Marco Sestilli; Fabio Veroli, Franco Borgognoni, Mirco Giaccaglia, Roberto Nicolini, Marco Dubini, Marco Agostinelli, Giuseppe Ceraso, Massimiliano Belelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA