Ciriachino, standing ovation per operatori sanitari anti-Covid e vigili del fuoco

Martedì 4 Maggio 2021
La standing ovation per l'omaggio agli operatori sanitari impegni nella lotta contro il Covid

ANCONA – Festa di San Ciriaco, patrono di Ancona, senza la tradizionale fiera ma con tutti gli appuntamenti istituzionali, nel rispetto della normativa anti-Covid. A cominciare dalla consegna delle benemerenze civiche, cerimonia in remoto, a cui hanno preso parte i premiati. Momenti di forte commozione in particolare quando è stata presentata la targa che la città di Ancona ha dedicato a tutti gli operatori sanitari e volontari che si sono prodigati nella lotta alla pandemia.

La Luciana Mosconi emigra. Giocherà al PalaScherma i playoff per la A2

Schianto tra due auto, una si ribalta e finisce in un campo. Quattro feriti, uno portato all'ospedale dall'eliambulanza

Vi è scritto: «Nel gennaio 2020 una terribile pandemia si è scatenata nel mondo, colpendo con ferocia anche il nostro territorio. Con questa targa, l’Amministrazione comunale ringrazia e rende onore ai medici, agli infermieri e agli operatori delle strutture sanitarie della città, e ai loro collaboratori e ai volontari, che hanno fronteggiato l’emergenza con spirito di sacrificio e grande umanità e che tuttora non si risparmiano per contrastare con la cura e la ricerca questo grande male». Standing ovation targa che si è ripetuta alla consegna della benemerenza ai vigili del fuoco che sono intervenuti per domare l'incendio che ha colpito il porto dorico nel settembre 2020.

«La consegna dei Ciriachini è sempre un’emozione – ha detto il sindaco Valeria Mancinelli – e lo è ancora di più in momenti come quello che stiamo vivendo. Quest’anno abbiamo voluto dare un riconoscimento collettivo a tutti gli operatori della sanità. Ci sembrava poco persino il Ciriachino, quindi apporremo targhe solenni nei presidi sanitari più significativi e anche nel palazzo comunale. Saranno come le targhe che ricordano i padri della Patria e i nostri concittadini che hanno dato la vita negli altri passaggi forti della storia di questa città, per esprimere così tutta la gratitudine della comunità nei loro confronti».

A salire sul palco per primo è stato Rodolfo Giampieri, che da qualche giorno ha lasciato la guida dell’Autorità portuale e oggi ha ricevuto il Ciriachino d’oro, consegnato dal sindaco e dall’Assessore Ida Simonella. «Il riconoscimento ricevuto mi riempie di felicità e di orgoglio - ha detto Giampieri - e voglio condividerlo con lo staff dell’Autorità portuale e con tutti quelli che hanno lavorato, creduto e portato avanti un grande progetto».

L'elenco completo dei premiati e dei riconoscimenti nel Corriere Adriatico, in edizione Digit e in edicola, del 5 maggio 2021.

© RIPRODUZIONE RISERVATA