«Ciao, hai voglia di fare una passeggiata?»
Quattro pensionati beffati da un abbraccio

Sabato 16 Marzo 2019
SENIGALLIA - È un uomo di circa 75 anni la quarta vittima delle sexy ladre o meglio della squadra di rom che nell’ultima settimana ha raggirato appunto quattro pensionati. Non è escluso che gli episodi siano di più e che qualcuno, per vergogna, non abbia sporto denuncia. Il quarto raggiro, comunicato in Commissariato martedì ma avvenuto nei giorni precedenti, ha avuto luogo in una strada del rione Porto dove la bella giovane e l’anziano si sono diretti, incamminandosi dal Foro Annonario. Qui è avvenuto effettivamente l’incontro. 

 

La giovane si è offerta di fargli compagnia. Ciao, hai voglia di fare un passeggiata?. Lui ha accettato e si sono diretti verso una zona più appartata, una traversa di via Dogana Vecchia. La sexy ladra l’ha tenuto a lungo per mano, accarezzandogli il braccio. Così è riuscita a sfilargli il bracciale in oro. L’ha anche abbracciato, forse per capire se sotto il giaccone avesse una collana ma non l’aveva. Ad un tratto con una scusa se n’è andata. Sono quattro gli episodi che la polizia ha accertato, alcuni con denuncia sporta dai carabinieri. Solo uno, martedì scorso, è riuscito a recuperare la collana d’oro con i ciondoli, dopo l’arresto della donna. Gli altri, l’orologio rubato nei giorni precedenti e il bracciale, non sono stati trovati. Nemmeno l’ultima catenina d’oro sparita dopo l’arresto della 21enne. Quattro episodi avvenuti per mano di più ladre. Nessuna delle altre tre vittime ha riconosciuto in lei la giovane con cui si era allontanata o appartata. 

Ieri gli agenti del Commissariato hanno effettuato ulteriori controlli, iniziando dalla stazione dove spesso stazionano le rom. Sembrano sparite. Di solito colpiscono ripetutamente nello stesso luogo poi cambiano città ma non è escluso che possano tornare. Spesso fingono di offrire prestazioni sessuali solo per attirare gli anziani, per portarli in luoghi appartati dove possano entrare in azione senza rischiare, A parte l’orologio rubato fuori zona, in un parcheggio lungo l’Arceviese, gli altri furti sono avvenuti tutti in centro sempre con la tecnica dell’abbraccio e con rom che si sono appartate con gli anziani con la scusa di una passeggiata o altro. La polizia ha voluto dare ampio risalto sia all’attività svolta, che ha consentito di arrestare una donna ed espellerne un’altra, sia alla modalità con cui certi raggiri avvengono, per mettere in guardia le vittime. © RIPRODUZIONE RISERVATA