Chiede soldi a due ragazzi e strappa loro
il marsupio: extracomunitario arrestato

Chiede soldi a due ragazzi
e strappa loro il marsupio
extracomunitario arrestato
ANCONA - Prosegue l’attività straordinaria di controllo del territorio della Polizia di Stato, fortemente voluta dal Questore Claudio Cracovia.

Maxi controlli in tutto il capoluogo nelle ultime 24 ore con una incisiva presenza di poliziotti per una capillare attività, di repressione contro ogni forma di illegalità, soprattutto contro i reati predatori con perlustrazioni anche delle zone interne e periferiche della città che hanno portato ad arresti, denunce, sequestri di droga e sanzioni amministrative.

Alle 4 di questa notte gli agenti delle Volanti intervenivano in piazza Rosselli ove era stata segnalata una rapina in strada ai danni di due giovani anconetani che si stavano recando in stazione per prendere un treno.

A chiamare il 113 era stato proprio uno dei due giovani il quale segnalava che, poco prima, erano stati avvicinati da un extracomunitario il quale chiedeva loro se poteva essere aiutato a prendere un pacchetto di sigarette da un vicino distributore automatico atteso che non aveva il codice fiscale.

I due, avendo del tempo a disposizione per la partenza, accettavano e lo accompagnavano al distributore; nel ritornare in stazione, giunti in Via Fiorini, l’extracomunitario si alterava e minacciava i due giovani di dargli il denaro in loro possesso.

Al loro rifiuto, l’uomo percuoteva il giovane in possesso di un marsupio e, dopo averlo strappato dalla cintola dei pantaloni, scappava in direzione di piazza Rosselli.

In pochi secondi le “pantere”, che pattugliavano la zona braccavano la “preda” trovandola in possesso del marsupio contenente una sessantina di euro, documenti e oggetti personali che venivano restituiti alla vittima; l’uomo, un nigeriano incensurato di 36 anni, in regola con il permesso di soggiorno, veniva arrestato per rapina e trattenuto nelle Camere di Sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

Questa mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto sottoponendo l’extracomunitario alla misura cautelare dell’obbligo di firma.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 9 Luglio 2019, 16:19 - Ultimo aggiornamento: 09-07-2019 16:36

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO