Trentenne vuole lanciarsi dal balcone
il coinquilino lo trattiene e lo salva

Trentenne vuole lanciarsi
dal balcone: il coinquilino
lo trattiene e lo salva
CHIARAVALLE - Ha tentato di buttarsi dal balcone del suo appartamento, al terzo piano di una palazzina in viale della Rinascita, nei pressi del campo sportivo parrocchiale. Lo ha salvato il coinquilino. Attimi di terrore ieri verso le 21,40 al centro della città, dove tante persone si sono assiepate in strada terrorizzate all’idea che quel ragazzo - un 30enne italiano - potesse lanciarsi dal balcone, facendo un volo di oltre 10 metri e farla finita. Immediato l’allarme al 112 e ai vigili del fuoco di Falconara, affinché aprissero la porta dell’appartamento e i militari potessero raggiungere i due giovani che si sporgevano dal balcone, l’uno col desiderio di lasciarsi cadere e l’altro che lo tratteneva con tutte le sue forze.

Sul posto oltre ai pompieri e ai carabinieri della Stazione di Chiaravalle e del Norm di Jesi, sono intervenuti anche l’automedica del 118 di Jesi e l’ambulanza della Croce gialla di Chiaravalle. Sono poi arrivati due amici, che avevano una copia delle chiavi di casa del 30enne e hanno aperto ai soccorritori. Sono riusciti a riportarlo in casa e calmarlo, è stato affidato alle cure dei sanitari che lo hanno trasportato in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi per gli accertamenti del caso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 16 Maggio 2018, 15:16 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2018 16:08

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO