Chiaravalle, non era assicurato
il furgone delle pompe funebri

Sorpresa, il furgone
delle pompe funebri
non era assicurato
CHIARAVALLE - Blitz della polizia municipale di Chiaravalle ieri mattina in diverse zone della città per controllare la regolarità di automobili e veicoli. Nel corso dei controlli del territorio, infatti, nel parcheggio vicino al centro commerciale La Manifattura, tra via Lumumba e via Maestri del Lavoro, nella zona commerciale alla periferia della città, i vigili urbani chiaravallesi hanno individuato due veicoli, una Nissan Vanette Cargo e una Toyota Station Wagon, che sostavano nella zona e che non erano regolarmente assicurati. Immediato è scattato il sequestro dei due mezzi e una sanzione pecuniaria pari a 800 euro a carico dei proprietari. 

A finire sotto sequestro è stato anche il veicolo di una ditta di pompe funebri della zona, particolare che ha creato anche qualche battuta ironica nelle diverse decine di cittadini che hanno assistito alla scena. Qualora i mezzi non venissero ritirati dai proprietari entro dieci giorni saranno automaticamente ceduti all’azienda che ha provveduto ieri mattina a rimuoverli dal parcheggio vicino al centro commerciale, come previsto dal codice della strada. I meticolosi controlli effettuati in particolare sulle assicurazioni e sulle revisioni di automobili e motocicli dalla polizia municipale locale proseguiranno per tutta la settimana e non si escludono ulteriori sviluppi ed alti sequestri e multe. Nell’ambito dell’operazione dei vigili urbani di Chiaravalle sono stati controllati e sanzionati, infatti, anche i veicoli non revisionati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 11 Settembre 2018, 04:55 - Ultimo aggiornamento: 11-09-2018 04:55

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO