Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Non gradiscono il servizio e litigano con il bagnino, nello chalet di Senigallia arriva la polizia

Non gradiscono il servizio e litigano con il bagnino, nello chalet di Senigallia arriva la polizia
Non gradiscono il servizio e litigano con il bagnino, nello chalet di Senigallia arriva la polizia
di Sabrina Marinelli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2022, 07:10

SENIGALLIA - I clienti criticano il servizio e scoppia la lite in spiaggia con il bagnino. È dovuta intervenire la polizia per placare gli animi nel tardo pomeriggio di lunedì in una struttura del lungomare di levante.

Da quanto si apprende, alcuni clienti milanesi avevano affittato un appartamento sulla Statale, contattando lo stabilimento balneare. 


L’incontro


Appena arrivati le condizioni pattuite sembra non sia state garantite o almeno non gradite. Hanno raggiunto la struttura e chiesto spiegazioni al bagnino che non ha reagito bene. Tra le urla i presenti hanno sentito i turisti lamentarsi del fatto che fosse prevista anche la colazione. Non erano nel complesso soddisfatti. Dalle parole i litiganti sono arrivati alle mani. «Non so chi avesse ragione – spiega una persona presente – ma non è stato un bel biglietto da visita per i turisti che avevano solo fatto delle rimostranze per un servizio pattuito, che sembra non corrispondesse. Poi se avevano ragione non lo so perché loro sanno cosa avevano concordato ma la questione si poteva risolvere pacatamente sedendosi a tavolino». Sono stati i turisti a chiamare la polizia dopo che alcuni presenti, subito intervenuti, hanno allontanato i litiganti per evitare che continuassero a picchiarsi. Per le percosse subite le parti in causa si sono riservate di sporgere querela. 


Il soccorso


Un altro episodio assurdo, in pieno giorno, ha visto protagonista un gruppo di giovanissimi. Il personale della polizia è intervenuto sul lungomare sud lunedì, dove un gruppo di ragazzi stava litigando con gli operatori del 118 per impedire loro di portare in ospedale un amico, minorenne, colto da un malore per abuso di sostanze alcoliche. Dopo aver riportato la calma tra i giovani, gli agenti hanno provveduto a far trasportare al Pronto soccorso il ragazzo e, dopo le cure, lo hanno affidato ai genitori nel frattempo chiamati. Probabilmente gli amici non volevano che i genitori, essendo minorenni, sapessero che avevano bevuto. Nell’ambito dei servizi disposti dal questore di Ancona Cesare Capocasa, volti a contrastare la criminalità diffusa, anche in queste ultimi giorni il personale in servizio di prevenzione del Commissariato è intervenuto per le numerose richieste pervenute sulla linea di emergenza 112. Tra questi interventi, oltre alle liti di Ferragosto, la polizia è intervenuta martedì sempre sul lungomare, per identificare una persona che disturbava i passanti, constatando che si trattava di un comportamento dovuto all’eccessivo consumo di alcolici. L’uomo, maggiorenne di Senigallia, è stato multato per ubriachezza molesta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA