Castelfiardo, spaccata in sala scommesse
Punto Snai senza pace: quinto assalto

Sabato 1 Dicembre 2018
Castelfiardo, spaccata in sala scommesse Punto Snai senza pace: quinto assalto

CASTELFIDARDO - Colpo sfumato, mercoledì notte, al Punto Snai di via Marx all’Acquaviva. Dopo aver forzato la porta d’ingresso con un piede di porco, i ladri sono stati costretti ad andarsene a mani vuote. Messi in fuga dall’impianto d’allarme che, attorno alle 4, ha fatto convogliare sul posto la vigilanza privata e i carabinieri della Compagnia di Osimo. «Un blitz anomalo rispetto ai precedenti – racconta il fidardense Luca Tanoni, contitolare della nota agenzia di gioco e scommesse - perché sono entrati ma non hanno toccato niente. Poi, in mattinata, è passato un uomo di nazionalità straniera alla guida di un furgone per chiedermi se poteva portare via i rottami ferrosi. Una coincidenza che mi è parsa strana e ho riferito ai carabinieri al momento di formalizzare la denuncia». Il danno, coperto da assicurazione, non dovrebbe superare i quattromila euro. Non è la prima volta che i ladri prendono di mira il punto Snai. L’ultimo episodio, dei cinque in totale denunciati, risale al dicembre scorso quando i malviventi, poi rintracciati dalle forze dell’ordine anche grazie alle telecamere di sorveglianza di cui è dotato il negozio e a quelle private e comunali presenti in zona, avevano visitato la sala scommesse per ben due volte in pochi giorni, il 26 dicembre e la settimana successiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA