Castelfidardo, minacce "hot" e insulti
alla Boldrini: mail inguaiano artigiano

Minacce "hot" e insulti
​alla Boldrini: mail
inguaiano un artigiano
CASTELFIDARDO - «Ti devono violentare i neri che porti in Italia», oppure: «Falli stare a casa tua tutti quelli che fai entrare». Minacce, frasi a sfondo sessuale e insulti. Ci sarebbe stato tutto questo, stando a quanto rilevato dagli investigatori, nelle mail inviate da un 41enne residente a Castelfidardo all’ex presidente della Camera Laura Boldrini.
La deputata originaria di Macerata sarebbe stata bersaglio del suo hater nel novembre 2017 e, dunque, quando ancora ricopriva il ruolo della terza carica dello Stato Sono in particolare due le mail finite nel mirino della procura. Lettere piene d’odio che hanno portato il fidardense sotto inchiesta. Due i reati contestati all’artigiano: minacce e diffamazione aggravata. Pochi giorni fa, l’indagato – difeso dall’avvocato anconetano Francesco Nucera - è stato chiamato dagli inquirenti per chiarire la sua posizione, ma di fronte alle domande degli agenti della Polizia Postale ha preferito non rilasciare dichiarazioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 12 Settembre 2018, 07:05 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2018 07:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO