Auto scassinate davanti al cimitero, l'annuncio del sindaco: «Ladri trovati grazie alle spycam»

Auto scassinate davanti al cimitero, l'annuncio del sindaco: «Ladri trovati grazie alle spycam»
Auto scassinate davanti al cimitero, l'annuncio del sindaco: «Ladri trovati grazie alle spycam»
di Arianna Carini
3 Minuti di Lettura
Sabato 16 Aprile 2022, 04:10

CASTELFIDARDO - Si erano approfittati della buona fede di quanti, recandosi al cimitero per fare visita ai propri cari oppure a passeggio nei sentieri del Monumento, avevano incautamente lasciato le borse in auto, derubandoli degli effetti personali. Così, nelle settimane scorse, diversi fidardensi erano stati costretti a rivolgersi alle forze dell’ordine per segnalare i danni da scasso e il furto subiti da ignoti.

 

Grazie alle telecamere di sorveglianza dislocate nel parco e in altri punti strategici oltre quelli di accesso, gli autori non sono però rimasti a lungo sconosciuti. In due, residenti fuori comune, sono stati incastrati dai filmati in possesso del comando di Polizia Locale, sono stati individuati e denunciati per i reati compiuti. A dare notizia del buon esito delle indagini è stato, ieri, il sindaco Roberto Ascani, annunciando sul suo profilo social l’assegnazione a Castelfidardo di un importante finanziamento finalizzato proprio al potenziamento del sistema di videosorveglianza urbana. «Su 2.078 Comuni partecipanti, siamo rientrati tra i 400 ammessi al contributo – afferma il sindaco nel post pubblicato su Facebook -. La Polizia Locale potrà fare un ulteriore passo nel già avanzato piano di implementazione della sicurezza urbana. Il progetto infatti consentirà di dotare la città di altre innovative telecamere a controllo digitale per la mappatura dei transiti veicolari e il controllo delle targhe».
Poi sottolinea: «le telecamere innovative già in nostro possesso hanno permesso di individuare un numero consistente di trasgressori che hanno commesso reati sul territorio. Proprio di recente alcuni malviventi che avevano commesso furti nei pressi del nostro cimitero sono stati individuati grazie a queste telecamere». L’entità totale del progetto ammonta a 45.262 euro: la parte finanziata è di 18.104 euro, mentre i restanti 27.157 euro erano già stati stanziati tra i fondi di bilancio. «Si continua dunque a dare risposta ai “patti per la sicurezza urbana” sottoscritti tra i Prefetti e i sindaci e a tutelare popolazione e territorio» conclude il primo cittadino. Proseguono nel frattempo anche le indagini avviate nei mesi scorsi dalla Polizia locale per risalire ai responsabili dei numerosi furti di piante e fiori dalle tombe del camposanto comunale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA