Cocaina nascosta nei calzini: arrestato un operaio che patteggia a un anno

Sabato 1 Febbraio 2020
Cocaina nascosta nei calzini: arrestato un operaio che patteggia a un anno

CASTELFIDARDO - Nascondeva la cocaina tra i calzini riposti in un cassetto dell’armadio: in arresto un 47enne di Castelfidardo. L’uomo, già noto alla polizia, è stato al centro dell’operazione antidroga compiuta giovedì mattina dagli agenti della Squadra mobile dorica. Sotto sequestro, in totale, sono finiti 15 grammi di cocaina e alcune dosi di marijuana. Nelle mani della Narcotici, anche 4 mila euro in contanti, per gli inquirenti frutto dell’attività di spaccio portata avanti dal 47enne, operaio in una ditta della Valmusone. Ieri mattina, il presunto pusher è stato portato in tribunale per la direttissima. Il giudice Maria Elena Cola ha convalidato l’arresto e poi validato il patteggiamento chiesto dalla difesa: un anno di reclusione, pena sospesa, per l’operaio. Dunque, è stato subito rimesso in libertà senza alcuna misura cautelare.

Il blitz all’interno dell’appartamento del fidardense è scattato dopo una serie di servizi di appostamento e pedinamento portati avanti dai poliziotti guidati dal vice questore Carlo Pinto. A insospettirli è stato il viavai che s’era instaurato nei pressi della sua abitazione. Di lì, l’ipotesi che l’uomo avesse posto in essere l’attività di spaccio, per arrotondare lo stipendio da operaio. La perquisizione domiciliare, compiuta alla prime ore della mattina, ha portato al rinvenimento di 15 grammi di cocaina. La polvere bianca è stata trovata dagli investigatori in un vano dell’armadio dedicato alla custodia dei calzini. In casa, l’uomo nascondeva anche qualche dose di marijuana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA