Ancona, giornata per l'infanzia al Salesi
Consegnata ai pazienti la Carta dei diritti

Sabato 21 Novembre 2015
La consegna della Carta dei diritti a Anna

ANCONA - La Fondazione Ospedale Salesi Onlus ha celebrato la Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza consegnando in mattinata ai piccoli pazienti del presidio pediatrico la Carta dei diritti dei bambini e delle bambine in ospedale.

Una tradizione consolidata che si rinnova da diversi anni il 20 novembre. Il testo rielabora, presentandoli in maniera semplice e giocosa attraverso disegni e filastrocche, i dieci principi redatti nel 1988 dalla European Association Children Hospital. A distribuire la carta all’interno delle corsie dei vari reparti, insieme a qualche sorriso, la squadra di clown-dottori dell’ospedale. L’iniziativa si inserisce all’interno della tre giorni dedicata ai più giovani organizzata dal Comune di Ancona, e che interesserà diversi punti della città.

"Offrire le migliori condizioni possibili per la permanenza in ospedale dei piccoli pazienti e delle loro famiglie è da sempre uno dei nostri obiettivi primari", fa sapere Annarita Settimi Duca, direttrice operativa della Fondazione Salesi. Un impegno che, proprio prendendo spunto da ciò che prescrive il Diritto n.7 della Carta, “Il bambino ha il diritto di essere informato sulle proprie condizioni di salute e sulle procedure a cui verrà sottoposto con un linguaggio comprensibile ed adeguato al suo sviluppo e alla sua maturazione”, ha portato la Fondazione a voler realizzare l’app “L’ospedale non fa più paura”, al cui progetto è possibile contribuire attraverso la piattaforma di crowdfunding gestita da Telecom Italia WithYouWeDo.

Sempre in mattinata, una commissione riunitasi nell’aula didattica “Mataloni” dell’Ospedale Pediatrico Salesi ha deciso inoltre i vincitori del concorso “Viaggiare al centro di un mondo tutto da scoprire”, edizione speciale del contest “Storie da biblioteca” organizzato dal Mab Marche, il coordinamento permanente che racchiude i musei, gli archivi e le biblioteche della regione, e che ha coinvolto anche alcune scuole locali.

Tanti i partecipanti, sia grandi che piccini, che hanno inviato il proprio contributo in forma di testo scritto o fotografico, confrontandosi con il tema di quest’anno, ovvero il racconto dell’ospedale da un punto di vista diverso dal solito. A primeggiare nella categoria foto sono state Serena, Camilla e Perla, mentre la categoria storie ha incoronato i piccoli Tommaso e Virginia tra gli juniors, e Liana e Maria tra i senior.

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 12:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA