In lacrime per Corrado Mancini, il geometra elegante: a Camerano era anche organizzatore di eventi

Il geometra Corrado Mancini aveva 85 anni
Il geometra Corrado Mancini aveva 85 anni
di Roberto Senigalliesi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Febbraio 2022, 09:00

CAMERANO - Se n’e andato, la notte scorsa, un altro pezzo di storia di Camerano: il geometra Corrado Mancini, 85 anni, scomparso all’ospedale di Torrette. Corrado a Camerano è stato il “geometra” per eccellenza e soprattutto una persona conosciuta e stimata da tutto il paese e dai suoi colleghi (in primis il suo collega Sergio Erbaggi).

Figlio del segretario comunale di Camerano dell’immediato dopoguerra (tanto che da ragazzo era conosciuto come “Al fiol dal Segretarie”) era originario di Castelplanio ma cameranese nel cuore e nell’anima. E’ stato tra gli artefici dello sviluppo sociale, economico ed ovviamente edilizio del paese. Molto attivo anche nell’organizzare, specialmente in gioventù, serate danzanti ed eventi. Fu anche per alcuni anni presidente del lo storico circolo Cacciatori di Camerano. Dal punto di vista professionale ha collaborato con quasi tutti i costruttori di Camerano, dapprima da solo, poi con lo studio in società al suo carissimo amico e collega geometra Mauro Santilli. È stato per tantissimi anni il geometra di riferimento della Cassa Rurale di Camerano. Notissima poi la sua raffinatezza ed eleganza nel vestire. Vedovo da alcuni anni, lascia i figli Daniela e Marco e la sorella Maria Armanda. Corrado era inoltre fratello di Mauro Mancini (deceduto poco più che sessantenne una decina di anni fa), un altro personaggio cameranese di grande spessore, dapprima giocatore poi dirigente e presidente del Camerano Calcio. Da lungimirante dirigente creò un settore giovanile tra i più evoluti ed importanti delle Marche da far invidia anche a club professionistici. Corrado Mancini, finché la salute lo ha assistito, ha sempre lavorato ed era spessissimo presente in piazza nei pressi della statua di Maratti e della tabaccheria Ridolfi a parlare di calcio e delle sue innumerevoli esperienze lavorative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA