Colpisce violentemente con una sedia il padre pensionato: in manette un uomo di 43 anni

Mercoledì 6 Maggio 2020
Colpisce violentemente con una sedia il padre pensionato: in manette un uomo di 43 anni

CAMERANO - Nella serata di mercoledì a Camerano i militari della locale Stazione Carabinieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un cittadino italiano 43enne, resosi responsabile di lesioni personali aggravate.
Più in particolare, nel pomeriggio dello stesso giorno, perveniva al numero di emergenza “112” della Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Osimo, una richiesta di intervento presso un’abitazione di quel centro, ove era stata segnalata un’accesa lite familiare, durante la quale l’uomo aveva colpito violentemente con una sedia il padre 74enne, pensionato. Alla vittima, che rifiutava il trasporto presso l’ospedale per le cure del caso, i sanitari del “118” riscontravano delle lesioni al braccio e alla mano sinistra.

LEGGI ANCHE:

Uccide la moglie a coltellate dopo una lite poi tenta il suicidio


In sede di stesura dell’atto di querela, emergevano reiterate condotte similari, commesse nel corso degli anni, dal figlio nei confronti del genitore e mai denunciate sempre per ragioni di cautela. 
L'uomo, quindi, condotto presso la sede della Caserma dei Carabinieri è stato dichiarato in stato di arresto per “lesioni personali aggravate”, artt. 582, 585, e 577 del Codice Penale.

Nella mattinata odierna, il Giudice Alberto Pallucchini del Tribunale di Ancona ha convalidato il provvedimento precautelare, disponendo la misura dell’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento, con rinvio del processo all’11 giugno 2020.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA