Audi sbanda, si ribalta
e finisce in un burrone

Martedì 4 Giugno 2019
Audi sbanda, si ribalta e finisce in un burrone

FABRIANO -  Si ribaltano con l’Audi A4 che finisce la sua corsa in un burrone dopo un volo di circa 10 metri. E’ accaduto nella notte tra domenica e lunedì, poco dopo l’una, lungo la strada provinciale 15, quella che collega Genga e Frasassi con Fabriano. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento cittadino, i sanitari del 118 partiti dall’ospedale Profili e i carabinieri per i rilievi e la gestione del traffico non particolarmente sostenuto vista l’ora. 
A bordo dell’utilitaria, un uomo e una donna, residenti in zona, ma nati in Romania, rispettivamente di 46 e 36 anni. L’uomo, sempre cosciente, è uscito dal mezzo da solo, illeso; la donna che si trovava in auto con lui, invece, è rimasta incastrata tra le lamiere. Sotto choc è stata estratta dai pompieri che hanno lavorato in tutto più di un’ora per riportare la macchina in superficie. L’automobilista, diretto a Fabriano, ha perso il controllo del mezzo in prossimità di una curva non lontano da Collegiglioni. La macchina si è prima ribaltata e poi ha fatto un volo di circa 10 metri finendo la sua corsa vicino a un ruscello. 

La donna è stata stabilizzata dai sanitari del 118 e poi trasferita, in codice giallo, al Pronto soccorso dell’ospedale Profili dove è rimasta tutta la notte in osservazione. Non è in pericolo di vita. I carabinieri hanno bloccato la strada mentre i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l’auto, una volta estratta la donna seduta sul sedile anteriore destro. Non è la prima volta che accadono incidenti simili lungo la strada che da Genga conduce a Fabriano. Il 26 maggio, sulla stessa strada, madre e figlia erano finite sulla scarpata con la loro Fiat Punto dopo aver perso il controllo del mezzo su una curva. Da tempo i residenti di Collegiglioni, il paese attraversato dalla strada provinciale 15, chiedono più controlli vista anche la presenza di un divieto di transito per i mezzi pesanti, ma molto spesso non rispettato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA