Si aggira tra le case, scatta l'allarme furti Dal furgone spuntano arnesi da scasso

Venerdì 24 Dicembre 2021 di Marco Antonini
Si aggira tra le case, scatta l'allarme furti Dal furgone spuntano arnesi da scasso

ARCEVIA - Circolava, con fare sospetto, nella periferia di Arcevia, dopo aver raggiunto il comprensorio, tramite SS 76, dalla vicina Umbria. Piano piano si muoveva con un furgone tra le abitazioni isolate, distanti dal centro abitato. Il mezzo, però, non è sfuggito all'occhio attento dei carabinieri della Compagnia di Fabriano che lo hanno immediatamente fermato e, nel corso della perquisizione, prima personale, poi al mezzo, hanno trovato, tra le altre cose, anche arnesi da scasso.

LEGGI ANCHE 

Lupi sempre più sfrontati: ripresi dalle telecamere tra il fast food e il supermercato. Carcassa spolpata in strada

 

LEGGI ANCHE

Un'altra impennata di contagi: la provincia è maglia nera. Altri dieci posti Covid a Torrette

 
L'operazione, condotta dai militari della stazione di Arcevia, si inserisce nel potenziamento dei controlli disposto dal capitano, Mirco Marcucci. Nei giorni scorsi, ricordiamo, ci sono stati diversi furti e tentativi andati a vuoto, a Fabriano. Prese di mira le abitazioni nel tardo pomeriggio. Non si può escludere che l'uomo fermato mentre girava ad Arcevia con un furgone sia arrivato in zona per effettuare un sopralluogo e mettere a segno eventuali raid predatori. I carabinieri, infatti, hanno denunciato un 46enne, nato in Marocco, residente in Umbria, pregiudicato, per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldello, possesso ingiustificato di valori e porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. L'uomo, mercoledì, tardo pomeriggio, è stato fermato dalla pattuglia nelle campagne di Arcevia. Procedeva, con un furgone, a passo d'uomo, non lontano da alcune case isolate.
E' stato fermato, identificato e nel corso della perquisizione, all'interno del furgone, sono stati rinvenuti e sequestrati: tre mazze, sei orologi, quattro cellulari, diversi utensili, cacciaviti, taglierini, coltelli, tenaglie, chiavi inglesi. L'uomo non ha saputo fornire nessuna spiegazione circa questo carico di strumenti che sono stati trovato nel furgone. E' stato, quindi, denunciato. I controlli, intanto, sono stati potenziati in vista delle feste. Posti di blocco sono stati disposti sia di giorno che di notte nelle principali vie del comprensorio con più uomini e mezzi sulle strade e con personale in borghese. L'appello delle forze dell'ordine è quello di segnalare, in tempo reale, movimenti e/o persone sospette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA