Stangata al camionista: dispositivo antinquinamento e cronotachigrafo alterati. Via la patente e super multa

Stangata al camionista: dispositivo antinquinamento e cronotachigrafo alterati. Via la patente e super multa
2 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Aprile 2022, 10:30

ANCONA - Aveva alterato il contachilometri e il dispositivo anti-inquinamento: nei guai un camionista, a cui è stata ritirata la patente con tanto di maxi multa da 3mila euro. Il provvedimento è stato adottato nei giorni scorsi dalla Polizia stradale di Ancona con i colleghi del distaccamento di Jesi. 

 
Il mezzo pesante, fermato in provincia, era partito regolarmente dalla Puglia per raggiungere prima Rimini e poi Bologna, dove ha effettuato diversi scarichi della merce trasportata. Poi l’autotrasportatore, come lui stesso ha ammesso, si era fermato in una piazzola di sosta per applicare un magnete sulla leva del cambio, in modo da alterare il funzionamento del cronotachigrafo attraverso la grossa calamita di forma circolare: un modo per falsare i tempi di guida e di riposo. L’incongruenza tra i chilometri percorsi e quelli registrati è emersa dal controllo effettuato dagli agenti della Stradale che hanno anche riscontrato come il dispositivo anti-inquinamento Adblue era stato manomesso con un emulatore. Per queste ragioni al camionista è stata comminata una sanzione di 3mila euro e gli è stata ritirata la patente, mentre i dispositivi di contraffazione sono stati sottoposti a sequestro amministrativo. 
s. r. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA