Dopo zuffe e sbornie, ecco le fiamme ad Ancona: tana dei clochard distrutta dal fuoco

Dopo zuffe e sbornie, ecco le fiamme ad Ancona: tana dei clochard distrutta dal fuoco
Dopo zuffe e sbornie, ecco le fiamme ad Ancona: tana dei clochard distrutta dal fuoco
di Federica Serfilippi
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 02:30 - Ultimo aggiornamento: 15:39

ANCONA Le fiamme nel covo dei disperati con vista Duomo. È scoppiato nel primo pomeriggio di ieri un rogo che ha investito un ricovero improvvisato per clochard, allestito a pochi passi da piazza del Senato e più volte segnalato dal Corriere Adriatico. Quel poco che c’era all’interno della tana, qualche straccio e coperta, è andato distrutto.

L’intervento

Ad intervenire prontamente sono stati i vigili del fuoco che, in pochi minuti, hanno domato l’incendio. Nessuna persona è rimasta coinvolta. Del resto, all’arrivo dei vigili del fuoco non c’era traccia dei dimoranti del rifugio, scappati probabilmente prima che le fiamme si potessero estendere. Un rifugio che si trova a pochi passi dalla Chiesa degli Scalzi, tra piazza del Senato e le insenature di via Papa Giovanni XXIII la strada che conduce al Duomo di San Ciriaco. Qui nei mesi scorsi hanno trovato alloggio diversi clochard. Hanno creato delle case improvvisate, con alloggi di fortuna, grovigli di coperte, qualcosa da mangiare e i panni stesi su uno stendino.

I precedenti

Più volte i militi della Croce Gialla sono dovuti intervenire per soccorrere qualcuno: o a seguito del troppo alcol ingurgitato o dopo una violenta zuffa. Uno degli ultimi soccorsi risale allo scorso novembre, quando era stato portata in ospedale una donna romena. Era stata lei a chiamare il 112 raccontando di essere stata picchiata da un altro abusivo. Sul posto erano intervenuti un mezzo della Croce Gialla, due volanti della questura e i vigili del fuoco: per recuperala, infatti, era stato necessario allestire una sorta di cordata in quota. Impossibile, per motivi di sicurezza, ipotizzare un intervento passando per il dirupo che sale in direzione del bivacco. Sono in corso accertamenti per capire cosa possa aver scatenato il rogo di ieri pomeriggio. Forse un clochard potrebbe aver tentato di accendere un fuoco per scaldarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA