Ancona, il writer lascia la firma
sullo scempio in piazza Cavour

Il writer lascia la firma
sullo scempio in piazza
Cavour: video sotto esame
ANCONA - Ci si è messo d’impegno, l’altra notte, per dipingere su cinque pilastri dei portici di piazza Cavour, sul lato sinistro guardando la ruota panoramica che ancora gira tutta illuminata. E alla fine l’autore dei graffiti ha lasciato anche il suo marchio d’autore, Quish, sia scritto per intero su tutte le colonne dipinte, sia composto in sequenza con una lettera per ogni pilastro. «Questi delinquenti si firmano pure, in piazza Cavour sembra di stare nelle periferie romane», commenta il nostro lettore che ieri ci ha segnalato il caso, allegando delle foto. È caccia al writer che nella notte tra sabato e ieri ha usato gli archi in cima a corso Garibaldi, quelli sul lato Fogola, per dare sfogo alle sue smanie di artista, usando vernice gialla, nera e verde. «Per fare un lavoro del genere deve aver impiegato almeno un’ora, mi pare strano che non l’abbia visto nessuno, ora vedremo subito se le telecamere della videosorveglianza l’hanno ripreso con immagini utili per identificarlo», commentava ieri sera l’assessore comunale alle Manutenzioni Stefano Foresi, accorso in piazza Cavour per un sopralluogo.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 14 Gennaio 2019, 10:43 - Ultimo aggiornamento: 14-01-2019 11:09

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO