Ancona, testa contro testa
due calciatori finiscono all'ospedale

Testa contro testa
Due calciatori
finiscono all'ospedale
ANCONA - Paura ieri pomeriggio al campo sportivo di Candia, dove due calciatori si sono scontrati e hanno subito un brutto trauma alla testa. Entrambi sono finiti all’ospedale, per fortuna senza gravi conseguenze. Ma la preoccupazione è stata davvero tanta al campo don Orione di Candia, dove ieri si affrontavano il Candia Baraccola e il Real Castelfidardo, gara valevole per il campionato di terza categoria.

L’allarme è scattato alla mezz’ora di gioco, quando in un duello aereo due giocatori che si contendevano la palla si sono scontrati. Una brutta botta, un testa contro testa che ha fatto piombare a terra entrambi i calciatori. Ad avere la peggio, e a preoccupare tutti, è stato Luca Muti, 37enne difensore del Candia, figlio dell’ingegner Vladimiro, molto conosciuto in città. Lui ha perso molto sangue dalla ferita che a causa dello scontro si era aperta sul cuoio capelluto. E’ stato portato a Torrette. L’altro calciatore coinvolto nell’infortunio, il centrocampista 21enne del Real Castelfidardo Amadou Diallo, dopo l’intervento dei sanitari era stato bendato e aveva continuato a giocare fino alla fine del primo tempo. All’intervallo però, negli spogliatoi, ha accusato giramenti di testa che hanno consigliato i dirigenti della società a portarlo responsabilmente a Torrette.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 14 Ottobre 2018, 06:30 - Ultimo aggiornamento: 14-10-2018 06:30

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO