Ancona, ventenne sotto choc in strada:
«Aiuto, mi hanno violentata. Arrestateli»

Ventenne sotto choc
in strada: «Aiuto, mi hanno
violentata. Arrestateli»
di Stefano Rispoli
ANCONA - «Aiuto, mi hanno violentata!». È scesa in strada in lacrime, urlando a squarcia gola. Aveva la paura dipinta negli occhi. Era sconvolta, disperata. Singhiozzava e pregava perché qualcuno la soccorresse e fermasse gli energumeni che avrebbero abusato di lei. Un vicino l’ha vista e ha chiamato il 113. Polizia e ambulanze sono arrivate a sirene spiegate, ma dei presunti aggressori non c’è traccia.
Riportarla alla calma è stato difficilissimo. Alla fine, il medico l’ha fatta salire in ambulanza, dove è stata tranquillizzata, prima del trasferimento al pronto soccorso di Torrette. Qui si è sottoposta al “codice rosa”, il percorso dedicato alle vittime di violenza, con una squadra di specialisti socio-sanitari che si sono presi cura di lei. L’hanno fatta parlare, l’hanno medicata, le hanno fornito tutta l’assistenza psicologica del caso e hanno preso nota del suo lungo sfogo. Ma sono ancora molto nebulosi i contorni di una storia oscura su cui ora indaga la polizia. È intervenuta una pattuglia della Squadra Volanti per soccorrere la ragazza, una ventenne anconetana che risiede nei quartieri nuovi del capoluogo. L’hanno trovata sotto casa, in stato di choc. Erano passate da poco le 14.
 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 9 Novembre 2018, 10:08 - Ultimo aggiornamento: 18:27