Telecamere e ascensore ko, il Comune presenta il conto ai vandali: devono pagare danni per 1.712 euro

Martedì 19 Ottobre 2021
Un recente atto vandalico a Collemarino

ANCONA - Un conto da 1.712 è stato presentato dal Comune ai vandali che hanno danneggiato le due telecamere di piazza Salvo D’Acquisto e l’ascensore di Collemarino. La richiesta danni è stata resa nota dall’assessore alla Sicurezza, Stefano Foresi (foto), rispondendo a un’interrogazione della consigliera Antonella Andreoli (Lega) che ha chiesto tra l’altro «il numero degli atti vandalici degli ultimi 8 anni, quanti sono state le denunce alla procura, quali i costi per il ripristino, quante somme richieste a titolo di risarcimento danni» alla luce del recente raid vandalico ai danni del Monumento del Passetto.

 

Foresi ha ricordato che «per le due telecamere danneggiate in piazza D’Acquisto è stato chiesto un risarcimento di 1.012 euro così come sono stati richiesti circa 700 euro per la riparazione dell’ascensore di Collemarino che era stato danneggiato a ridosso di ferragosto». Foresi, dopo aver sottolineato che «negli ultimi mesi le forze di polizia ci hanno richiesto 155 visioni dei filmati delle telecamere comunali per cercare di risalire agli autori di furti, danni o incidenti», ha ricordato i principali interventi da parte di Anconambiente in numerosi siti: dalla targa in piazza Cavour a ricordo dell’architetto Agostinelli alla Galleria Dorica, dalle fioriere di corso Garibaldi all’ex chiosco di piazza Stamira, dalle 13 Cannelle ai Rinoceronti di piazza Pertini fino «alle scritte ingiuriose su mura comunali e scuole».

«Personalmente ho presentato almeno sei denunce - ha ricordato l’assessore Foresi - tra cui quelle per l’incendio al parco di Posatora e per il rogo di diversi cassonetti così come per il danneggiamento delle telecamere di piazza Salvo D’Acquisto».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA