«Soffro di prostata». Ma la pipì sul marciapiede in pieno giorno gli costa diecimila euro

Domenica 16 Maggio 2021 di Federica Serfilippi
I controlli dei carabinieri

ANCONA  - Ubriaco, fa pipì sul marciapiede, incurante del passaggio dei pedoni. Non è successo nel cuore della notte, magari in un punto buio, nascosto e poco trafficato della città, ma in pieno giorno, in via Marconi, all’altezza del palazzo che ospita gli uffici delle Ferrovie, crocevia di migliaia di cittadini.

LEGGI ANCHE:

Controlli in un ristorante di sushi, disposto il sequestro preventivo. Sanzioni per 60mila euro, 4 lavoratori in nero

 

L’atto osceno è costato a un 46enne napoletano residente in Abruzzo una maxi multa: dovrà pagare 10mila euro. Si tratta della sanzione più alta prevista per questo genere di episodi, depenalizzati nel 2016. La multa è stata notificata venerdì dai carabinieri della Compagnia di Ancona che, proprio nel momento dell’espletamento dei bisogni del napoletano, stavano transitando con una pattuglia in via Marconi. 


«Soffro di prostata, non sono riuscito a trattenermi», avrebbe spiegato il 46enne ai militari coordinati dal capitano Manuel Romanelli. Il 46enne è stato anche sanzionato per l’ubriachezza molesta e il suo nome proposto al questore per il foglio di via dalla città di Ancona. Il campano, infatti, è volto noto alle forze dell’ordine per reati come furti e truffe. La sua presenza sul territorio del capoluogo è, dunque, risultata sospetta. Anche la moglie, 63enne napoletana con precedenti di polizia, rischia di ricevere il provvedimento per non far più rientro ad Ancona. L’uomo è stato fermato in via Marconi attorno alle 13.

 

È stata una pattuglia dell’Arma, sulla quale era presente lo stesso capitano, a fermarsi dopo aver visto il 46enne intento a fare pipì in mezzo al marciapiede, tra gli sguardi allibiti degli automobilisti e dei passanti, questi ultimi costretti a cambiare direzione di marcia per non incappare nel napoletano. 


La moglie lo stava aspettando sotto la pensilina del bus dall’altra parte della strada, sempre in via Marconi. Da un primo controllo eseguito sul posto, sono subito emersi i precedenti dell’uomo, portato poi in caserma per accertamenti tra il sollievo dei pedoni. Gli è stata commiata una maxi multa per gli atti contrari alla pubblica decenza e non è scampato nemmeno alla sanzione per ubriachezza molesta. Negli ultimi giorni, i controlli dei carabinieri della Compagnia hanno portato a notificare anche otto sanzioni anti Covid per la violazione del coprifuoco. I multati hanno un’età compresa tra i 17 e i 35 anni. Sono tutti anconetani, tranne uno, di origine tunisina. Le verifiche sono scattate in varie zone della città, tra cui corso Garibaldi, via Matteotti, piazza Ugo Bassi e via Lotto. I sanzionati sono stati sorpresi fuori casa, senza uno stato di necessità, tra la mezzanotte e le tre. I controlli continueranno per tutta la durata del weekend. 

 

Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 09:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA