Movida sotto la lente di ingrandimento: in piazza del Papa arriva il presidio fisso della polizia locale

Martedì 1 Giugno 2021 di Andrea Maccarone
Movida sotto la lente di ingrandimento: in piazza del Papa arriva il presidio fisso della polizia locale

ANCONA  - I Comuni rafforzano i controlli in vista dell’estate. Dal capoluogo fino al Conero entra in azione un monitoraggio più capillare delle forze dell’ordine sui luoghi della movida. La Questura ha già preso in mano la situazione attraverso il tavolo tecnico delle forze dell’ordine. 

LEGGI ANCHE:

Donna con il permesso di soggiorno scaduto sposta i rifiuti vicino alla fermata del bus ma la spiegazione non convince i poliziotti

 


Mentre a Sirolo il sindaco Filippo Moschella ha annunciato l’assunzione di personale temporaneo per rinfoltire le fila della polizia locale per un maggior controllo e contenimento dell’affluenza serale nelle vie del centro. «L’estate non sarà un tana libera tutti - ci tiene a rimarcare l’assessore alla sicurezza del Comune di Ancona, Stefano Foresi - non possiamo rischiare di vanificare tutti gli sforzi messi in atto fino ad oggi».

Infatti la preoccupazione per un’estate all’insegna di assembramenti e comportamenti difformi rispetto alle norme anticontagio mette in apprensione gli amministratori locali. E per scongiurare episodi come quello accaduto lo scorso weekend in piazza del Papa, dove una minorenne è finita in coma etilico dopo una serata particolarmente movimentata, le autorità annunciano misure di prevenzione ad hoc. «In piazza del Papa predisporremo un presidio fisso di almeno una pattuglia, all’occorrenza due - spiega il comandante della Polizia locale di Ancona, Liliana Rovaldi - mentre l’impianto generale prevede 5-6 pattuglie dislocate sul territorio cittadino. Non dobbiamo dimenticare che la nostra attenzione va distribuita in tutta la città, seppure con un occhio di riguardo per i luoghi di maggiore necessità». 


E con l’estate ormai alle porte, viene da sé immaginare che il centro città possa vedere una maggiore affluenza soprattutto nei weekend. Anche se è facile prevedere che saranno le località della riviera ad essere prese d’assalto. Di norma, durante la bella stagione, la popolazione di un Comune rivierasco arriva anche a triplicare i propri numeri. E il rischio di perdere il controllo della situazione è sempre dietro l’angolo. Per questo a Sirolo, il sindaco ha deciso di rinforzare temporaneamente le fila della polizia locale. «In modo da avere una presenza fissa in loco dalle 7 di mattina all’una di notte - spiega il primo cittadino Filippo Moschella - inoltre collaboreremo con le forze di polizia per l’attività di monitoraggio del territorio».

E seppure il livello di attenzione sarà sempre massimo, questa non sarà solamente l’estate delle restrizioni. Infatti a Sirolo si sta già programmando il cartellone eventi che accoglierà i turisti nella perla del Conero. «Per motivi di sicurezza, gli spettacoli si terranno al Parco della Repubblica - spiega Moschella - in modo da non concentrare l’affluenza unicamente nella piazza centrale». E per un contingentamento delle presenze in spiaggia, il Comune ricorre anche quest’anno all’utilizzo dell’app di prenotazione. «Le spiagge libere di Sirolo sono di dimensioni ridotte - commenta il sindaco - dunque il sistema di prenotazione dei posti è inevitabile».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA