Ancona. Scoppia la rissa, interviene per fare da paciere tra due litiganti e loro lo mandano all'ospedale

Lunedì 4 Novembre 2019
Un'ambulanza della Croce Gialla di Ancona è intervenuta agli Archi per soccorrere il paciere ferito

ANCONA - «Ho cercato di dividere due persone che stavano litigando. E loro mi hanno picchiato». Sarebbero queste le parole con cui un romeno di 42 anni ha spiegato le ferite che ha riportato nella notte tra sabato e domenica agli Archi. Accertamenti in corso da parte delle forze dell’ordine per chiarire i contorni dell’episodio. Intorno alle 3 di notte, la centrale operativa del 118 ha inviato un’ambulanza della Croce Gialla in via Marconi. 

Agli Archi, infatti, era segnalata una persona a terra, con il volto sanguinante. Sul posto c’era anche un mezzo dell’Esercito impegnato nei controlli sul territorio di concerto con la questura. Il romeno ha raccontato di essere intervenuto per dividere due persone che stavano litigando. L’intervento, tuttavia, non ha avuto gli effetti sperati. Anzi. I due litiganti hanno rivolto le loro poco benevole intenzioni nei confronti del paciere.

Difficile chiarire i motivi: molto probabilmente hanno ritenuto l’intervento un’intromissione nelle loro questioni. Il risultato è che i due hanno malmenato il romeno che, soccorso dalla Croce Gialla, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette per valutare gli effetti di un forte trauma cranico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA