Party clandestino tra giovanissimi nel garage, ma i vicini chiamano i carabinieri: multe Covid per 5mila euro

Sabato 3 Aprile 2021 di Federica Serfilippi
Ancona, party clandestino tra giovanissimi nel garage, ma i vicini chiamano i carabinieri: multe Covid per 5mila euro

ANCONA - Si erano riuniti in un garage per passare la serata insieme. Una soluzione, lontano da luoghi pubblici, che sulla carta – almeno stando al pensiero della comitiva – non avrebbe dovuto portare a controlli di nessun tipo da parte delle forze dell’ordine, costantemente impegnate nelle verifiche anti Covid. Un errore, però, è stato fatto dato che qualche vicino ha lanciato l’allarme al 112, segnalando schiamazzi all’interno del box. Quando i carabinieri della sezione Radiomobile sono arrivati nel punto segnalato hanno trovato cinque ragazzi senza mascherina, di età compresa tra i 16 e i 20 anni, tutti anconetani.

 

Sono state elevate sanzioni complessive per cinquemila euro all’apice del controllo scattato giovedì sera in un’autorimessa del quartiere Piano. Del gruppetto multato facevano parte anche due minorenni, entrambi di 16 anni. La sanzione anti-Covid (400 euro) è stata recapitata dai militari ai rispettivi genitori. Il controllo operato dall’Arma è avvenuto attorno alle 20. A intimare l’intervento erano stati poco prima dei vicini del palazzo in cui si trova il box, lamentandosi del trambusto e sospettando la creazione di assembramenti. I carabinieri hanno difatti trovato nel garage di piccole dimensioni cinque ragazzi, tutti senza la mascherina protettiva, che si erano riuniti per passare parte del pomeriggio e della serata insieme, in barba alle norme anti-Covid che vietano categoricamente gli assembramenti e le uscite di casa senza alcun motivo di necessità. Probabilmente, prima di ritrovarsi, i componenti del gruppo devono aver pensato che in un luogo privato nessuno sarebbe arrivato ad eseguire un controllo. A rompere il clima di relax tra i giovani ci hanno invece pensato i militari del Radiomobile: tutti i componenti della combriccola sono stati multati. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA