Coronavirus, l'annuncio del sindaco di Ancona: «Passeggiate dal 4, parchi aperti dal 7 e spiagge dal 18 ma solo per camminare». Stop a Ceriscioli

Il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli
Il sindaco di Ancona Valeria Mancinelli
2 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Maggio 2020, 20:25 - Ultimo aggiornamento: 3 Maggio, 09:47

ANCONA - Gradualità, responsabilità, disciplina. Passa per queste tre parole la ripartenza di Ancona secondo il sindaco Valeria Mancinelli che ha annunciato la riapertura di strada, parchi e spiagge, con un video diffuso alle 19 sui social. «Parole chiave - ha detto - per il bene di tutti noi. Responsabilità e disciplina tanto quanto nella fase 1, gradualità perché saranno aperte attività».

LEGGI ANCHE: Tutti al mare dal 29 maggio, ma a patti chiari: ecco in 14 punti le regole da rispettare nelle Marche. Niente soldi, distanziati e i rischi per i bimbi /L'ordinanza

«La novità per quanto riguarda i cittadini - ha detto il sindaco -  è che dal 4 maggio si potrà uscire da casa non solo per fare la spesa o per andare andare a lavorare ma anche per passeggiare. Una novità importante dopo due mesi di clausura ma bisogna saperla gestire con responsabilità. Quindi si può uscire a camminare ma ognuno da solo, non in gruppo, né in comitiva né con gli amici, e mantenendo sempre la distanza dalle altre persone di almeno un metro». Il 4 maggio, tra, l'altro, ad Ancona, è la festa del patrono.

Poi le date, «dal 4 si potrà camminare per strade e piazze; dal 7 si potrà andare a camminare anche nei parchi; dal 18 maggio si potrà andare nelle spiagge di Palombina, Portonovo e Passetto, dove sarà consentito camminare e non  fare il bagno o prendere il sole e sempre ognuno per conto suo e a distanza di un metro. Per quanto riguarda le spiagge, l'accesso è consentito tutti i giorni esclusi sabato e domenica per evitare assembramenti».

Decisioni che nella sostanza restringono quanto disposto dal governatore delle Marche Luca Ceriscioli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA