Show di una ragazza ubriaca senza mascherina: insulta tutti i passanti, per lei denuncia e maxi multa da 400 euro

Lunedì 24 Maggio 2021
Controlli dei carabinieri

ANCONA - C’è chi esagera con l’alcol, chi continua a non rispettare le normative anti-contagio e chi somma l’una e l’altra cosa. Risultato: denunce e multe in un weekend di super controlli da parte dei carabinieri che hanno messo in campo una vera e propria task force in nome della sicurezza, da un lato per garantire l’osservanza delle regole contro la diffusione del Covid, dall’altra per prevenire reati in genere. 

 

 
Il bilancio è di tre denunce, una patente ritirata e quattro maxi sanzioni ai danni dei furbetti del coprifuoco. A finire nei guai, in particolare, una ragazza peruviana di 25 anni che ha esagerato con i drink e sabato sera si è resa protagonista di un deprecabile show in zona Tavernelle: in evidente stato di ubriachezza, camminava per strada e insultava deliberatamente i passanti, senza motivo. All’arrivo dei carabinieri si è pure rifiutata di rivelare il proprio nome e di mostrare i documenti. Per questo la venticinquenne è stata denunciata. Oltretutto non indossava la mascherina protettiva, così nei suoi confronti è scattata una super multa da 400 euro, come previsto dalle normative anti-Covid. 
Qualche bicchiere di troppo ha giocato un brutto scherzo anche ad un 29enne anconetano che i militari del Norm hanno sorpreso ubriaco alla guida. L’hanno fermato sabato lungo la Provinciale 1 del Conero, nota per la sua bellezza paesaggistica ma anche per la sua pericolosità perché auto e moto spesso sfrecciano a velocità sostenuta e il volume di traffico è in netto aumento con l’arrivo dell’estate. Il 29enne si era messo alla guida della sua Mercedes nonostante avessebevuto, come confermato dall’alcoltest che ha evidenziato un tasso alcolemico di 0,94 g/l. Per lui è scattato un doppio provvedimento: la denuncia per guida in stato d’ebbrezza e il ritiro della patente. 
La terza denuncia ha colpito invece un clochard algerino di 54 anni, risultato non in regola con il permesso di soggiorno: durante un controllo, infatti, i carabinieri di Collemarino hanno scoperto che non aveva ancora regolarizzato la propria posizione sul territorio nazionale. I militari, inoltre, hanno rifilato maxi multe da 400 euro a testa a carico di quattrogiovani di Collemarino che giravano di notte senza giustificato motivo, violando il coprifuoco che scatta alle 23. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA