Bomba d’acqua e tempesta di vento. Allagamenti, rami e alberi in strada in provincia di Ancona

Lunedì 27 Settembre 2021 di Sabrina Marinelli
Un albero caduto per il maltempo

ANCONA - Prima la bella giornata di sole, che ad Ancona ha spinto tanta gente ad assistere alla Regata del Conero e ad affollare la spiaggia di Portonovo. Poi nel tardo pomeriggio la provincia è stata battuta da bombe d’acqua e bufere di vento. La Protezione civile delle Marche aveva diramato un messaggio di allerta meteo con rischio giallo per temporali valido dalle ore 12 di ieri fino alle 14 di oggi. Sin dal primo pomeriggio forti temporali, con precipitazioni intense e raffiche di vento hanno interessato la provincia di Pesaro Urbino.

 
La tempesta
Verso il tramonto il fronte temporalesco si è spostato verso Senigallia. Lungo la strada Arceviese, al confine con Casine di Ostra, è crollato un albero che ha ostruito la carreggiata. A Bettolelle è stato segnalato un albero pendente. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, chiamati per diversi alberi sulla sede stradale o pericolanti come accaduto anche al Filetto e a Sant’Angelo.

Sul posto anche la polizia locale con le squadre della protezione civile che, terminato il temporale, poco dopo le 20, hanno effettuato un giro di perlustrazione del territorio. Chiuso il sottopasso di via Perilli, allagato dalla pioggia.

Tra gli interventi dei vigili del fuoco uno per un ascensore bloccato sul lungomare Alighieri, a causa degli sbalzi di corrente durante il temporale. A Senigallia a causa del forte vento sono volati via i bicchieri dai tavolini all’aperto di un bar tra Corso 2 Giugno e piazza Roma dove i clienti, all’ora dell’aperitivo, sono stati sorpresi dalle raffiche di vento che hanno fatto cadere anche qualche scooter parcheggiato e vari cassonetti. Un ramo ha tranciato il cavo della corrente della scuola dell’infanzia di Cannella.

Vicino al parco della Pace il vento ha divelto un pannello per manifesti. A Montemarciano in serata alcune strade (le vie Croce Buzzo, Panoramica, Media e Montespirello) non erano percorribili per la presenza di alberi e rami caduti sulla strada per il vento.

Intorno alle 20 il nubifragio si è abbattuto su Jesi, con pioggia fortissima e raffiche di vento. Nella multisala Giometti di via Marco Polo gli spettatori, finito lo spettacolo, non riuscivano a lasciare il cinema per arrivare alle auto. Strade allagate, forti disagi al traffico e qualche incidente.

Come in via Roma, dopo la rotatoria che porta verso l’ingresso alla superstrada di Jesi ovest. In molte strade dell’entroterra sono caduti grossi rami provocando disagi alla circolazione.

Attorno alle 20,30 la burrasca si è abbattuta su Ancona, e ha provocato allagamenti sulle strade. Forti raffiche di vento e alberi sferzati anche nel capoluogo. In tarda serata erano in corso decine di interventi dei vigili del fuoco.

Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 08:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA