Turista sbronzo corteggia una ragazza: al campeggio arrivano i carabinieri. Multato per ubriachezza molesta il 51enne

Giovedì 19 Agosto 2021 di Andrea Maccarone
Turista sbronzo corteggia una ragazza: al campeggio arrivano i carabinieri. Multato per per ubriachezza molesta il 51enne

ANCONA -  Il villeggiante milanese magari pensava di essere galante, corteggiando una ragazza incrociata nel camping all’ora di pranzo. Aveva bevuto troppo e nonostante i 50 anni suonati pensava di far breccia nel cuore della giovane. Che però non ha gradito. E non ha gradito neppure il gestore della struttura, nella baia di Portonovo, che dopo aver tentato invano di far ragionare il turista milanese, che infastidiva anche altri avventori, ha chiamato i carabinieri. 

 


L’episodio risale a martedì pomeriggio: verso le 14 una pattuglia del Norm è arrivata al campeggio e ha identificato il 51enne della provincia di Milano, che stava trascorrendo le vacanze nella baia. Per lui, una sanzione amministrativa da 102 euro per ubriachezza molesta. E’ solo uno degli interventi compiuti negli ultimi giorni dai carabinieri della compagnia di Ancona sul territorio, per garantire un’estate tranquilla a residenti e vacanzieri. Sempre martedì, poco prima delle 21, un automobilista in transito lungo via Flaminia ha segnalare al 112 la presenza di un veicolo uscito dalla carreggiata e che impediva la normale circolazione degli altri mezzi. Sul posto sono giunti i militari della Stazione Ancona Centro che, durante i rilevamenti connessi all’incidente, hanno accertato che l’auto era sprovvista di assicurazione e il conducente, un 28enne di origini peruviane residente a Senigallia, si era messo alla guida dopo aver alzato troppo il gomito. 


Sottoposto ad etilometro, è risultato che il suo tasso alcolemico era quattro volte superiore alla soglia consentita. I militari hanno proceduto, dunque, con il ritiro della patente e il sequestro del mezzo. Contestualmente è partita la segnalazione alla Prefettura per la sospensione della patente di guida per un periodo compreso tra i 16 e i 36 mesi. Prosegue, così, senza sosta l’attività di controllo del territorio. E in particolare per i prossimi giorni si annuncia un’ulteriore stretta sui reati legati all’abuso di alcol. Infatti l’operazione di monitoraggio da parte dei carabinieri della compagnia di Ancona si intensificherà soprattutto nei luoghi della movida per prevenire incidenti stradali o comportamenti che possano sfociare in liti e aggressioni. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA