«Aiuto, sono circondato dai lupi» e si tuffa in mare. "Salvato" ma poi scatta la multa per il campeggio vietato in spiaggia

«Aiuto, sono circondato dai lupi» e si tuffa in mare. "Salvato" ma poi scatta la multa per il campeggio vietato in spiaggia
«Aiuto, sono circondato dai lupi» e si tuffa in mare. "Salvato" ma poi scatta la multa per il campeggio vietato in spiaggia
3 Minuti di Lettura
Sabato 18 Dicembre 2021, 15:17 - Ultimo aggiornamento: 15:18

ANCONA - Si accampa con la tenda nella spiaggia di Mezzavalle ma poi chiama la polizia dicendo di essere cirocndato da un branco di lupi. Quando la polizia arriva lo trova in mare: "I lupi temono l'acqua". L'uomo è stato "salvato" (di lupi non c'eran più traccia) e multato per il divieto di campeggio.

Covid, altro picco di nuovi contagi oggi nelle Marche. Il virus tra i giovani, corre nelle fasce di età con più no-vax. I positivi nelle province /Il trend dei ricoveri

 

E’ accaduto la notte scorsa, verso le 02.00, quando la centrale operativa della Questura di Ancona riceveva la richiesta di aiuto di un osimano, di circa 40 anni, il quale riferiva di essersi portato in spiaggia a Mezzavalle, con tenda e materiale da campeggio per pernottarvi, ma nel corso della notte aveva sentito un branco di lupi avvicinarsi alla tenda e si era spaventato.

Immediatamente la Volante Conero si portava sul posto e richiedeva al contempo l’ausilio dei Vigili del Fuoco, i quali sopraggiungevano con un mezzo idoneo a coprire il sentiero in sicurezza.

La “campagnola” giungeva dunque in prossimità della spiaggia, dove veniva ritrovato l’uomo, infreddolito e spaventato, perché per ripararsi dai lupi, si era tuffato in acqua, in quanto, a suo dire “i lupi temono l’acqua”. Veniva dunque fatto salire sul veicolo e riportato sulla strada, dove intanto personale del 118 era stato allertato per prestargli le prime cure.

Terminato il controllo sanitario di routine, il soggetto rifiutava il trasporto presso il P.S., e si allontanava a bordo della sua vettura.

Allo stesso veniva comunque verbalmente contestata la sanzione amministrativa per violazione delle ordinanze del Comune di Ancona, nr. 55/2016 e 01/ 2018, che vietano il campeggio libero nella predetta zona e che verrà poi ritualmente notificata

© RIPRODUZIONE RISERVATA