«Suo figlio ha avuto un incidente». Anziana truffata ad Ancona, rubati oro e soldi

«Suo figlio ha avuto un incidente». Anziana truffata ad Ancona, rubati oro e soldi
«Suo figlio ha avuto un incidente». Anziana truffata ad Ancona, rubati oro e soldi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 20 Ottobre 2023, 08:13 - Ultimo aggiornamento: 11:49

ANCONA «Pronto, carabinieri. Signora suo figlio ha avuto un grave incidente». È cominciata così la telefonata che un’anziana di 93 anni residente nel quartiere Grazie ha ricevuto martedì scorso e finita in una truffa. Dall’altro capo del telefono una banda specializzata in questo tipo di raggiri. Tanto che, prima di mettere segno il colpo, aveva raccolto in maniera meticolosa informazioni su tutta la famiglia dell’anziana donna. Tra cui il fatto che uno dei due figli, in particolare quello su cui hanno costruito la truffa, fosse residente fuori regione.

La recita 

«Suo figlio sta bene, ma è stato coinvolto in un incidente mortale.

Attenda in linea che le passo l’avvocato». E così, giocando sull’emotività dell’anziana, è partita l’indagine telefonica per capire se la donna fosse nelle condizioni di pagare subito una cifra consona ad affidare la difesa del figlio all’avvocato. Una volta arrivata la conferma che in casa avesse del denaro, è scattato il piano. «Le mando subito la mia segretaria» ha detto il truffatore curandosi di fare in modo che la donna non avesse il tempo di avvisare altri familiari. Infatti l’uomo ha tenuto occupata l’anziana al telefono per tutto il tempo. Anche quando la presunta segretaria ha raggiunto l’abitazione della donna. Molto probabilmente il truffatore ha suggerito alla vittima tutto ciò che avrebbe dovuto fare una volta arrivata la complice. E infatti è andato tutto secondo i piani.

L’altro blitz 

La 93enne, sentito il trillo del campanello, ha aperto la porta. Si è trovata di fronte la falsa segretaria dell’avvocato e le ha consegnato mille euro in contanti più tutto l’oro che possedeva in casa. Circa 4 mila euro il valore complessivo dei gioielli che la donna ha messo nelle mani della truffatrice. Un colpo che alla banda ha fruttato circa 5mila euro. A quel punto, una volta terminata la conversazione al telefono con l’altro membro della banda, la donna ha potuto telefonare al figlio scoprendo il terribile inganno. Ora sul fatto indaga la polizia. Ma ciò che preoccupa è che la stessa truffa è stata commessa qualche mese fa ad un’altra anziana, un’80enne, anche lei residente alle Grazie. Stessa recita: suo figlio ha avuto un incidente, le passo l’avvocato, le mando la segretaria. Tutto identico, come certamente anche gli autori. Ma ciò che più preoccupa gli abitanti della zona è che probabilmente il gruppo di truffatori da tempo si aggira nel quartiere e potrebbe aver raccolto informazioni dettagliate sui tanti anziani che vivono nel rione. L’allerta delle famiglie con anziani soli in casa adesso è massima. Ma nonostante la prudenza raccomandata da figli e nipoti, questo genere di truffe continuano a ripetersi. E, ancora peggio, ad andare a segno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA