Steso sul marciapiede: sembrava
in overdose ma era una sbronza

Venerdì 9 Marzo 2018
Steso sul marciapiede: sembrava in overdose ma era una sbronza

ANCONA - L’hanno trovato steso sul marciapiede, all’esterno di un bar, all’apparenza privo di sensi. Subito sono stati allertati i soccorsi anche perché inizialmente si pensava che si trattasse di un’overdose. Ma quando il personale medico è intervenuto, ha scoperto la verità: l’uomo non era stato messo k.o. dalla droga, ma da qualche bicchiere di troppo. Allarme rientrato, ma si sono vissuti momenti di grande paura ieri pomeriggio in via Villarey, nei pressi di un bar, quando alcuni passanti hanno chiamato il 118 per segnalare la presenza di un uomo steso a terra, in stato di incoscienza. Sul posto sono prontamente intervenute l’automedica di Torrette e un’ambulanza della Croce Gialla, insieme a una pattuglia dei carabinieri. Non erano ancora le 19.

Molti passanti si sono fermati di fronte a quella scena, allarmati dalle sirene dei mezzi di soccorso. In effetti, a prima vista sembrava si trattasse di un’overdose, ma ben presto il medico del 118 si è accorto che ad aver ridotto in quelle condizioni il paziente non era stato un abuso di eroina, bensì di alcol. L’uomo, un 46enne anconetano, ha subito reagito alle prime cure. Ha ripreso conoscenza, si è risvegliato e poi è stato condotto al Pronto Soccorso di Torrette per gli accertamenti del caso. Ora è fuori pericolo e le sue condizioni fortunatamente non destano particolare preoccupazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA