Via vai di camion nella notte: avanti veloce il ripascimento della spiaggia di Portonovo

Via vai di camion nella notte: avanti veloce il ripascimento della spiaggia di Portonovo
Via vai di camion nella notte: avanti veloce il ripascimento della spiaggia di Portonovo
di Claudio Comirato
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 2 Agosto 2023, 07:19 - Ultimo aggiornamento: 12:39

ANCONA - Portonovo si rifà il look. Sono iniziati ieri notte i lavori di ripascimento del tratto tra Emilia e la spiaggia libera in direzione Mezzavalle. Un intervento complesso anticipato da un iter tortuoso di autorizzazioni di Regione, Soprintendenza e Parco del Conero e del parere tecnico dell’Arpam che ha concesso l’idoneità del materiale.

I lavori salvo complicazioni andranno avanti fino a domani mattina, uomini e mezzi all’opera solo di notte per evitare di disturbare la fauna e creare problemi ai bagnanti. 
Saranno portati circa 2.200 metri cubi di materiale proveniente da una cava nei pressi della Chiusa di Agugliano, materiale portato a valle dal fiume Esino. Il pietrisco è conforme per colore e curvatura dei singoli pezzi con quello in riva al mare. Il ripascimento per l’80% interessa la spiaggia libera mentre il 20% ricade all’interno di due concessioni balneari, dove gli operatori hanno dovuto rimuovere e poi rimettere ombrelloni e lettini per consentire la distribuzione del materiale con le ruspe e poi accogliere i bagnanti nelle prime ore della mattinata. La regia dei lavori è della Eurobuilding azienda di Servigliano. Sette i tir carichi di pietrisco che alle 22 di lunedì hanno iniziato a scendere nella baia. Ogni tir ha effettuato durante la notte altri due viaggi verso la cava della Chiusa per poi tornare a Portonovo. Lungo il tragitto dalla rotatoria in alto il personale della Eurobuilding si è preso cura della viabilità realizzando anche un percorso alternativo per chi attorno alle 22 usciva dai ristoranti. 
I mezzi pesanti sono stati fatti passare nel parcheggio lato monte per poi imboccare la strada che porta da Emilia.

Ad attenderli le ruspe che hanno rimodulato l’intero arenile. Per tutta la notte i camion hanno fatto la spola in continuazione per garantire il trasporto del materiale. L’intervento costerà attorno ai 150mila euro e viene svolto con il costante monitoraggio delle condizioni meteo marine. Il tratto di costa più impegnativo sarà quello oltre Emilia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA