Semina il panico in spiaggia con la mazza da baseball: «Non toccare la mia ex o ti ammazzo»

Giovedì 12 Agosto 2021 di Stefano Rispoli
Semina il panico in spiaggia con la mazza da baseball: «Non toccare la mia ex o ti ammazzo»

ANCONA - «Prova a toccarla e ti faccio fuori». Minacce raggelanti, nella canicola di Portonovo, rese ancor più spaventose da una mazza da baseball brandita come un’arma. Se l’è portata dietro per rendere più credibile il suo monito. Della serie: non avvicinarti alla mia ex, altrimenti passerai dei guai. 

 

Il confronto 

Il faccia a faccia da brividi è andato in scena ieri mattina nella baia, nei pressi dello stabilimento SpiaggiaBonetti. Qui, sotto gli occhi di decine di bagnanti spalmati al sole come lucertole, si è consumato un inatteso confronto ad alta tensione tra un uomo accecato dalla gelosia e il presunto rivale in amore. Lui, colosso sudamericano, si è presentato in spiaggia con i muscoli in bella evidenza e una mazza da baseball. Si è avvicinato a brutto muso all’ignaro rivale, un anconetano sulla quarantina d’anni, per metterlo in guardia. Senza tanti giri di parole, gli ha fatto capire che sarà meglio per lui se smetterà di ronzare attorno alla sua ex compagna, dalla quale si è recentemente separato. Evidentemente non accetta la fine della love story e non tollera che qualcuno possa provarci con la sua ex, ammesso che l’oggetto delle minacce l’abbia davvero fatto. 

Il brivido 

Certo è stato uno choc per chi, ieri mattina, è divenuto spettatore in diretta del rendez-vous da paura. Un brivido gelido ha attraversato la baia, arroventata dal caldo, quando quella montagna di muscoli ha fatto irruzione nello chalet per dirne quattro all’uomo che considera un potenziale pericolo per il ripristino della sua tormentata storia d’amore. «So che in giro parli male di me, devi fartela finita», ha urlato all’altro, secondo quanto raccontano i bagnanti che hanno assistito alla scena. Poi l’argomento è scivolato rapidamente verso la sua ex. «Non devi azzardarti a sfiorarla», avrebbe gridato, impugnando la mazza da baseball che brandiva, ma che per fortuna non ha utilizzato. Per la paura, tutti sono rimasti immobili a guardare. Sono intervenuti i ragazzi dello staff di SpiaggiaBonetti per riportare l’uomo alla calma. Alla fine si è placato e se n’è andato via da solo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA