Spiagge a rilento, lavori a Portonovo e Passetto in alto mare: in pochi pronti per l'inizio della stagione balneare

Martedì 11 Maggio 2021 di Stefano Rispoli
La spiaggia del Passetto ancora da sistemare

ANCONA - A Palombina i preparativi fervono e ci siamo quasi. A Portonovo si aspetta ancora il via libera per spianare la spiaggia e in pochi inaugureranno nel weekend, se non altro per il maltempo in arrivo. Al Passetto, non ne parliamo: ci sono cumuli di ghiaia alti così dalle parti dello stabilimento “Il Valentino”. Se ne riparla a fine mese, se va bene. 

LEGGI ANCHE:

Fine del lockdown e parte la corsa al parcheggio anche "creativo": fioccano le multe per divieto di sosta

 


L’agognata ripartenza della stagione balneare è alle porte, ma solo nel litorale nord gli operatori sono davvero pronti a piantare gli ombrelloni (e qualcuno l’ha già fatto, anticipando i tempi). Per il resto, molti non riusciranno - per scelta o per necessità - a presentarsi all’appuntamento di sabato 15 maggio, giorno indicato dalla Regione per il via ufficiale all’estate. Chi vorrebbe, non può. E chi potrebbe, ha preferito rinviare. D’altronde, le previsioni meteo non sono buone per questa settimana e per la “stagione”, quella vera, c’è ancora tempo. A Portonovo, ad esempio, sono tutti appesi al via libera da parte del Parco del Conero: i tecnici dell’Ente proprio ieri hanno effettuato un sopralluogo nella baia per istruire gli operatori sulle modalità di livellamento dell’arenile.

«Ma il nulla osta non è ancora arrivato - dice Maurizio Sonnino della Capannina -. Settimane fa avevamo inviato una pec per comunicare l’inizio dei lavori, ma venerdì scorso ci hanno risposto per fermarci in attesa del sopralluogo. Finché non ho il benestare, non posso avviare i lavori con la ruspa. Ormai abbiamo rinunciato a ripartire il 15, anche perché dobbiamo montare 290 ombrelloni. Forse ce la faremo per il weekend del 22-23 maggio, ma se perdiamo altro tempo sarà dura: per recuperare dovremo lavorare di notte». La cosa buona, rileva Sonnino, è che «le prenotazioni stanno andando a gonfie vele: abbiamo venduto tutti gli stagionali, ma resta a disposizione un discreto numero di ombrelloni giornalieri che si potranno prenotare solo attraverso la nostra app, scegliendo anche la posizione, come a teatro». Anche da Giacchetti hanno deciso di protrarre a fine mese il via alla stagione balneare, idem SpiaggiaBonetti che, però, lunedì 17 inaugurerà il nuovo chalet distrutto dal rogo di un anno fa. «Per ora faremo pranzi e aperitivi, cena solo nel weekend - dice Paolo Bonetti -. La spiaggia? Dobbiamo ancora spianarla. Fino a giugno daremo solo i lettini». 


Palombina è decisamente avanti rispetto alle altre località: spiagge livellate, il Comune ha cominciato a sistemare il verde dei vialetti e poi passerà alla verniciatura di sottopassi e toilette. «Installeremo 4 bagni chimici tra Palombina, Torrette e Collemarino e altri 2 a Portonovo», spiega l’assessore Foresi. A proposito di lavori: a Portonovo «stiamo sostituendo 80 metri di staccionate bruciate dall’incendio della scorsa settimana e quelle lungo la discesa per la baia». Ma il grosso della manutenzione si concentrerà al Passetto, molto indietro rispetto alle altre spiagge. «Le mareggiate hanno provocato gravi danni, abbiamo investito oltre 40mila euro per sistemare il litorale cittadino - puntualizza l’assessore -. Il Parco del Conero ha approvato il progetto esecutivo dei lavori che vorremmo cominciare a fine mese, come tutti gli anni: rimuoveremo la ghiaia con pontone e bobcat, in più installeremo un percorso pedonale protetto dall’ascensore verso la seggiola del Papa, adiacente all’arenile, con un corrimano anti-caduta, oltre alle pedane per entrare in acqua». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA