Sos in porto ad Ancona, altro infortunio sul lavoro: cade in una botola, operaio all’ospedale

Sos in porto ad Ancona, altro infortunio sul lavoro: cade in una botola, operaio all ospedale
Sos in porto ad Ancona, altro infortunio sul lavoro: cade in una botola, operaio all’ospedale
di Claudio Comirato
3 Minuti di Lettura
Domenica 18 Settembre 2022, 05:15

ANCONA  - Altro infortunio sul lavoro in porto. Nella tarda serata di venerdì un operaio di 62 anni è rimasto ferito a causa di una caduta in una botola. Dopo un volo di qualche metro è precipitato al suolo. L’incidente è avvenuto in un cantiere navale di via Mattei. I primi soccorsi sono stati portati da alcuni colleghi che hanno poi allertato il 112, numero unico dell’emergenza territoriale.


L’operaio durante la caduta ha cercato di aggrapparsi alla superficie laterale della botola ma non c’è riuscito ed è piombato a terra. Sul posto sono intervenuti l’automedica del 118 ed un mezzo della Croce Gialla di Ancona. Le condizioni dell’uomo sono apparse subito gravi anche se è sempre rimasto cosciente ed è stato trasportato in codice rosso avanzato al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette dove ha avuto immediato accesso in sala emergenza. 


Sottoposto ad ulteriori accertamenti clinici, all’operaio è stato riscontrato un politrauma al torace e agli inferiori. Al momento le sue condizioni vengono definite dai medici gravi ma stazionarie. Lo sfortunato operaio comunque non sembrerebbe essere in pericolo di vita. L’infortunio segue quello molto grave che il 14 settembre scorso ha coinvolto un carpentiere di 51 anni dipendente della Fincantieri. Era stato travolto da una lastra d’acciaio che lo aveva schiacciato. Oltre tre tonnellate sul petto, che gli avevano tolto il fiato e i sensi. Il carpentiere era stato portato d’urgenza all’ospedale regionale di Torrette dove i medici lo avevano sottoposto a due delicatissimi interventi chirurgici per la ricomposizione delle fratture.


Dopo l’incidente, che aveva sollevato sgomento e proteste, i sindacati avevano proclamato uno sciopero immediato. In quattromila avevano incrociato le braccia alla Fincantieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA