Ancona, soldato chiede aiuto all'Arma
Denunciato il mobbing dell'ufficiale

Il distretto militare di via Torrioni
Il distretto militare di via Torrioni
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Febbraio 2016, 09:34
ANCONA - Minacce e intimidazioni dal comando militare di via Torrioni finiscono tutte in una denuncia regolarmente presentata alla stazione dei carabinieri di via Piave nel centro di Ancona. A presentarsi negli uffici dell'arma proprio un rappresentante dell'esercito che ha raccontato per filo e per segno quello che accade all’interno del comando di via Torrioni.
Una questione quanto mai delicata con gli inquirenti che per il momento preferiscono non rilasciare nessuna dichiarazione se non quella di conferma dell'avvenuta denuncia. L'intera storia parte nei mesi scorsi quando un graduato poco più che ciquantenne, proveniente da fuori regione, inizia a prendere di mira alcuni militari di grado inferiore. Una serie di offese e vessazioni rivolte in modo particolare ad un sottoposto. 
Con il trascorrere del tempo la situazione si fa sempre più critica al punto tale che il soldato che ha poi avuto il coraggio di presentare denuncia inizia a soffrire di crisi di panico e stati di ansia. L'ufficiale invece di tornare sui propri passi decide di continuare su questa linea creando all’interno del comando una sorta di terrore. Una situazione difficile da gestire al punto tale che la scorsa settimana l'intera vicenda assume i toni dello scontro diretto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA