Arrivano le super spycam: targhe lette in tempo reale per fermare le auto sospette. La mappa

Arrivano le super spycam: targhe lette in tempo reale per fermare le auto sospette. La mappa
Arrivano le super spycam: targhe lette in tempo reale per fermare le auto sospette. La mappa
di Stefano Rispoli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 3 Marzo 2022, 03:45

ANCONA - La città finirà presto sotto gli occhi di un super Grande Fratello. Sono già arrivate in magazzino e presto verranno installate dal Comune le telecamere Ocr, marchingegni hi-tech in grado di leggere le targhe delle auto in tempo reale grazie al riconoscimento ottico dei caratteri. I 33 nuovi dispositivi verranno dislocati in 17 punti strategici, individuati dal documento sul “Progetto esecutivo per la realizzazione di un sistema di videosorveglianza per la sicurezza urbana” che la Giunta ha recentemente approvato, dopo lo stop dello scorso anno, quando non era rientrato tra quelli finanziabili al 50% per mancanza di risorse. 

La rete
Il progetto da 140mila euro «pur proponendo tecnologie di ultima generazione - si legge nella relazione tecnica - si allinea ai sistemi di videosorveglianza presenti nei Comuni limitrofi, come Osimo, Castelfidardo, Camerano e Loreto, al fine di rendere il più possibile fruibile e organica un’eventuale infrastruttura comune. Le piattaforme utilizzate sono omogenee, permettendo l’integrazione dei flussi video e dei dati trasmessi dai vari Comuni». È la strada verso «l’apertura dei sistemi alle politiche pubbliche per la sicurezza integrata». 
Un software speciale - l’Optical character recognition - consentirà di identificare all’interno di un video la porzione d’immagine che contiene una targa, isolarla e, analizzando la forma dei caratteri, riconoscerli per generare una stringa di testo corrispondente al numero di targa del veicolo. L’attività richiede una potenza di calcolo non indifferente e una qualità elevata delle immagini, anche in condizioni ambientali e meteo sfavorevoli. Le super telecamere garantiscono una capacità di lettura corretta superiore al 95%: le lettere Y e T, ma anche la C e la G, sono quelle che più traggono in inganno.
I punti
Insomma, non ci sarà più scampo per ladri e furbetti: le auto sospette, rubate oppure prive di revisione o assicurazione potranno essere riconosciute non appena passeranno sotto una delle 33 telecamere che verranno dislocate in entrata e in uscita dalla città o lungo le arterie più trafficate, dalla stazione alla Baraccola, dall’Asse a Torrette, passando per Candia, Posatora e Varano. Gli occhi elettronici serviranno anche per monitorare in tempo reale il traffico e predisporre le azioni di intervento o riconoscere eventuali auto-pirata in caso di incidenti. In una fase successiva si potranno attivare degli alert che gestiti direttamente dalla questura di Ancona, dal Comando dei carabinieri e dalla polizia locale, a cui il server comunale trasmetterà tutti i dati immagazzinati e le registrazioni effettuate. Sempre in una fase successiva, sarà possibile inviare le black list delle targhe al Centro elettronico nazionale (Cen) di Napoli, previa approvazione del Ministero dell’Interno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA