Si oppone al controllo
e picchia tre poliziotti

Giovedì 7 Agosto 2014
Si oppone al controllo e picchia tre poliziotti

ANCONA - Si rifiuta di essere fotosegnalato e manda tre agenti di Polizia al pronto soccorso. Il fatto è accaduto l’altra sera in Questura, ma è indirettamente collegato al Piano San Lazzaro, quartiere tristemente noto per episodi di violenza e microcriminalità.

Protagonista del parapiglia è un cittadino senegalese di 24 anni. Durante un normale pattugliamento nella zona di Piazza Ugo Bassi da parte delle Volanti della Polizia, coordinate dal vicequestore aggiunto Cinzia Nicolini, il ragazzo è stato fermato mercoledì sera per un banale controllo.

Ma di fronte alla richiesta degli agenti di fornire le proprie generalità, l’uomo è stato trovato senza documenti. Per questo è stato condotto in Questura nonostante la sua ritrosia. Qui è proseguita l’opera di identificazione del ragazzo senegalese che a lungo ha rifiutato di collaborare. Ma una volta identificato, i poliziotti si sono resi conto che non era in regola con le norme di soggiorno. Per questo è stato denunciato.

A quel punto l’extracomunitario ha perso il controllo e ha dato in escandescenze: ha cominciato a prendere a calci e pugni chiunque gli capitasse a tiro, prendendosela con tre agenti di Polizia che sono stati più volte colpiti, tanto da dover ricorrere alle cure del pronto soccorso. A tutti sono state riscontrate ferite guaribili dai tre ai sette giorni. Dopo l’aggressione, l’uomo è stato arrestato per minacce, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Leggi Corriere Adriatico per tre mesi a soli 9.99€ - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 9 Agosto, 19:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA