Usa lo scooter senza targa, fugge dalla polizia ma cade: «Non volevo farmi multare»

Venerdì 21 Febbraio 2020
Usa lo scooter senza targa, fugge dalla polizia ma cade: «Non volevo farmi multare»

ANCONA - Viaggiava su uno scooter senza targa. E per evitare la multa ha cercato di seminare la volante della Polizia lungo via delle Grazie. Tentativo concluso con un volo dal ciclomotore e le sanzioni per la fuga punita sia dal codice della strada che dalle norme penali visto che la messa in pericolo degli utenti della strada configurava il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

LEGGI ANCHE:

La pista ciclabile notturna: si illumina di blu al buio grazie all'energia solare

«Non avevo il targhino e non volevo prendere la multa» si è giustificato il giovane nei confronti degli agenti della Volante che l’hanno soccorso per un lieve trauma al naso al termine dell’inseguimento. La fuga era scattata ieri verso le 15.30 quando in via delle Grazie gli agenti notavano un ragazzo si aggirava con fare sospetto e che alla vista della Polizia si dava alla fuga con il ciclomotore in direzione del cimitero dribblando le due Volanti. Dopo qualche centinaio di metri il giovane, braccato dalle pantere, imboccava un campo sterrato finendo la sua corsa cadendo a terra. Nell’ambito dei controlli del territorio due pakistani sono stati invece deferiti per clandestinità a seguito di una segnalazione da parte dei controllori della Conerobus in quanto privi di biglietto. Un 45enne campano, con precedenti penali per reati contro il patrimonio, è stato invece notato all’ospedale di Torrette. Accompagnato in Questura, gli è stato notificato il foglio di via obbligatorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA