Ancona, le ruppe la mandibola e ora
continua a tormentarla: stalker in prigione

Le ruppe la mandibola
e ora continua a tormentarla:
stalker in prigione
ANCONA – Le ruppe la mandibola, fu arrestato e colpito da un divieto di avvicinamento alla sua vittima. Ma ciò non è bastato allo stalker, che è stato di nuovo arrestato, finendo questa volta in carcere.
Protagonista un 60enne anconetano pluripregiudicato, aveva mandato all’ospedale una 36enne bulgara vicina di casa. Un’aggressione brutale che aveva causato alla donna una frattura della mandibola e varie ecchimosi. Ma il primo arresto non è bastato: l’uomo ha continuato a tormentarla con pedinamenti, messaggi e telefonate anonime. I carabinieri di Collemarino, dopo averlo osservato e sulla scorta anche dei tabulati telefonici, hanno arrestato l’uomo, ora rinchiuso a Montacuto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 16 Aprile 2019, 18:11 - Ultimo aggiornamento: 16-04-2019 18:11

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO