Robot e big della medicina
all'ospedale di Villa Igea

Villa Igea
Villa Igea
2 Minuti di Lettura
Martedì 2 Settembre 2014, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 17:01

ANCONA - Il nuovo Corso di Villa Igea punta sui robot e sull’arrivo di big dell’Ortopedia e della Chirurgia. Sarà possibile grazie agli investimenti garantiti da un cambio societario nel pacchetto di maggioranza della storica Clinica privata, una. struttura multispecialistica fondata nel 1961, accreditata con il Sistema sanitario nazionale sia per i ricoveri che per l’attività ambulatoriale. Il Gruppo Policlinico di Abano Terme, scelto come partner industriale che inizialmente ha sostenuto la struttura con un primo aumento di capitale in affiancamento alla vecchia proprietà, ha infatti rilevato nelle ultime settimane le quote di maggioranza.

“Al centro della politica aziendale - si legge in una nota congiunta diffusa ieri dalla Clinica provata Villa Igea e dal Policlinico di Abano terme - sarà posta particolare attenzione all’integrazione dei servizi sanitari della Casa di Cura con quelli delle strutture pubbliche, alla formazione e alla riqualificazione degli operatori”. I nuovi proprietari, un gruppo privato, annuncia il della struttura di via Maggini con investimenti in professionalità e attrezzature basato su un programma di profonda riorganizzazione della Clinica con particolare riferimento alle attività di Chirurgia e Ortopedia. Ieri i nuovi proprietari annunciavano l’arrivo di noti e stimati specialisti come il dottor Nazzareno Catalani e il dottor Giorgio Cutini. Catalani noto medico chirurgo ortopedico anconetano, specializzato nella cura e nel trattamento delle patologie del ginocchio, è tornato ad operare nella Regione Marche dopo l’esperienza di anni fatta in Emilia Romagna mentre iCutini, noto e stimato chirurgo, che vanta un'esperienza pluriennale nelle principali procedure chirurgiche mininvasive addominali e toraciche, andato recentemente in pensione dall’ospedale di Jesi. A Villa Igea Cutini si occuperà prevalentemente di chirurgia laparoscopica avanzata, mettendo in pratica la sua grande esperienza maturata nell'impiego dei sistemi robotici e in 3D. Già venerdì prossimo, annuncia la nota, entrerà in funzione a Villa Igea il robot Da Vinci. “Saranno poi potenziati i servizi a supporto dell’attività chirurgica e la radiologia per immagini per la quale sono previsti massicci investimenti in attrezzature diagnostiche. La riorganizzazione prevede inoltre il rinnovamento degli ambienti, dei servizi e delle degenze”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA