Rissa tra clandestini alla fermata del bus, spunta anche un coltello: saranno espulsi

Rissa tra clandestini alla fermata del bus, spunta anche un coltello: saranno espulsi
di Teodora Stefanelli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Luglio 2022, 06:25

ANCONA - Litigano alla fermata del bus: uno ha un coltello, l’altro è completamente ubriaco. Ennesima zuffa in piazza Rosselli, a due passi dalla stazione ferroviaria. Questa volta i protagonisti sono due tunisini di 22 e 29 anni già noti alle forze dell’ordine e irregolari sul territorio nazionale.

Erano circa le 22 quando è arrivata la segnalazione di una lite vicino alla pensilina. Sul posto sono accorse le Volanti della polizia con il personale della polizia Ferroviaria e gli operatori del reparto Prevenzione Crimine di Perugia.

Gli agenti hanno riportato la calma e ascoltato la versione dei presenti per ricostruire quanto accaduto. Per fortuna, diversamente da altri casi passati, tra i due sono volate solo parole grosse. Sottoposti ad ulteriori approfondimenti in questura è emerso però dell’altro: mentre uno dei due uomini, infatti, era agitato a causa dell’alcol che aveva in corpo e per questo è stato sanzionato, l’altro nascondeva un coltello di circa 20 centimetri. Per lui è scattata la denuncia per porto abusivo di armi. Nei confronti di entrambi è stato invece adottato un provvedimento di allontanamento di 48 ore dalla stazione ferroviaria di Ancona. In merito alla loro irregolarità, tutti e due sono stati presi in carico dall’Ufficio Immigrazione della questura per attivare le procedure di espulsione. Purtroppo i quartieri della Stazione e del Piano sono spesso teatro di risse ed episodi di violenza. Basti pensare alla notte di follia di pochi giorni fa all’altezza del civico 27 di via Flaminia, dove si è scatenata una bagarre tra più persone con tanto di urla, bottigliate in testa e porte sfondate.
A metà giugno, invece, era scattato il divieto di accesso allo scalo ferroviario dorico per un quarantenne italiano che, in preda ai fumi dell’alcol, aveva dato spettacolo più volte all’interno della biglietteria. Un romeno 37enne, invece, era stato denunciato per furto aggravato ai danni del mini-market in stazione. Non era la prima volta che veniva beccato a rubare da quelle parti. Inoltre aveva precedenti per reati contro il patrimonio, la persona, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA