Ancona, nei palazzi arrivano i cassonetti con i lucchetti. Stop ai pendolari dei rifiuti. Controlli e multe

Sabato 29 Febbraio 2020
Nuovo sistema per la raccolta dei rifiuti
ANCONA - Dal 9 marzo saranno posizionati, in oltre 40 vie, i cassonetti per la raccolta indifferenziata con serratura. E da maggio partirà la raccolta differenziata porta a porta anche nelle frazioni. Sono le misure pensate da Comune e da Anconambiente per migliorare la gestione del ciclo dei rifiuti e raggiungere il traguardo del 65% della raccolta differenziata. «La percentuale di raccolta indifferenziata è molto alta – spiega l’assessore all’Ambiente, Michele Polenta – e ciò comporta dei costi altissimi di smaltimento. La percentuale è alta perché molti non sanno dove gettare i rifiuti e li mettono nell’indifferenziata, ma soprattutto perché circa 2-3mila tonnellate di organico vengono gettate nei contenitori dell’indifferenziata». Le serrature, fornite a titolo gratuito da Anconambiente, sono pensate per evitare il conferimento improprio di rifiuti da parte dei non residenti nel condominio e per garantire un maggiore decoro urbano. Sono stati così coinvolti tutti gli amministratori di condominio del Comune, interessati dalla raccolta domiciliare porta a porta, che sono stati convocati ad un tavolo tecnico congiunto con le autorità competenti in materia di gestione dei rifiuti, per intraprendere un’azione dedicata ai rispettivi condomini. previsto un costante controllo e monitoraggio, da parte degli operatori che effettuano la raccolta, sull’esattezza dei rifiuti conferiti, che porterà, in caso di non conformità della raccolta differenziata, al non ritiro per 24 ore e alla segnalazione dei sacchi non conformi tramite avvisi adesivi, fino a interventi mirati da parte della Polizia locale. Previsto anche l’invio di lettere informative ai singoli condomini interessati. © RIPRODUZIONE RISERVATA