Ancona, rientra e sorprende i ladri in casa. Veterinaria li insegue: via con l’oro

Ancona, rientra e sorprende i ladri in casa. Veterinaria li insegue: via con l oro
Ancona, rientra e sorprende i ladri in casa. Veterinaria li insegue: via con l’oro
3 Minuti di Lettura
Martedì 22 Novembre 2022, 03:20 - Ultimo aggiornamento: 15:28

ANCONA Non appena ha inserito le chiavi nella serratura, i ladri sono scappati dalla finestra. Un faccia a faccia sfiorato: ha visto giusto delle ombre che si perdevano nell’oscurità e sotto il diluvio torrenziale. La veterinaria anconetana ha gridato aiuto dalla finestra, nel tentativo di richiamare l’attenzione dei vicini, poi è scesa in strada per provare a inseguirli. Tutto inutile. I malviventi sono scappati con un ricco bottino d’oro dall’elevato valore non solo affettivo, ma anche economico: svariate migliaia di euro.

La ricostruzione

Quello di via Emilio Bianchi, nel cuore del quartiere Adriatico, non è stato l’unico colpo: sempre sabato pomeriggio, a distanza di neanche un’ora, i ladri hanno saccheggiato un altro appartamento, nella zona di via Santa Margherita. Anche in quel caso sono scappati con collane e braccialetti. La Polizia, intervenuta per i sopralluoghi anche con gli specialisti della Scientifica, dà la caccia alla banda entrata in azione nel weekend, composta da almeno due persone, anche se non ci sono indizi particolari: sotto il nubifragio che si è scatenato sabato pomeriggio, infatti, nessuno li ha visti. A casa della veterinaria, collocata al primo piano rialzato, sono entrati passando dal giardino: hanno forzato una finestra presumibilmente con un piede di porco. «Ero uscita con un’amica - racconta la vittima - attorno alle 18,45 sono tornata a casa e come ho acceso la luce ho sentito dei rumori: sono andata in camera da letto e in quel momento i ladri sono scappati. Non ho fatto in tempo a vederli, ma se fossi arrivata dieci minuti prima me li sarei trovati di fronte. Ho urlato, li ho insultati, poi ho provato pure a rincorrerli, ma erano già scappati, saltando via come gatti». La camera era sottosopra. Hanno messo le mani dappertutto, nei cassetti, nell’armadio, nelle scatole delle scarpe. E hanno rovistato pure in salotto, forse alla ricerca di una cassaforte. Si sono dovuti accontentare - si fa per dire - di anelli, orecchini, collanine e braccialetti d’oro che la quarantenne custodiva in un cassetto.

La leggerezza

«Purtroppo avevo lasciato le tapparelle alzate e quindi sono entrati in casa con più facilità, dopo aver forzato una finestra» ricorda la vittima, che ha voluto lanciare un appello su Facebook «in modo da mettere in guardia tutto il quartiere Adriatico: state con gli occhi aperti e le persiane chiuse». Non è un caso che i ladri abbiano scelto il pomeriggio di sabato per i loro blitz: molti erano fuori casa e lo scroscio della pioggia attutiva il rumore dello scasso. Nel giro di un’ora hanno fatto razzia di gioielli in due appartamenti: da via Bianchi si sono spostati dalle parti di via Santa Margherita, dove hanno perfezionato un secondo colpo. Ma almeno in quel caso hanno evitato spiacevoli incontri ravvicinati con i proprietari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA