Preso il rapinatore delle tabaccherie: riconosciuto dai video, aveva ancora in tasca il coltello

Venerdì 28 Gennaio 2022
Preso il rapinatore delle tabaccherie: riconosciuto dai video, aveva ancora in tasca il coltello

ANCONA - i poliziotti delle Volanti di Ancona hanno fermato ieri un 40enne del luogo, già conosciuto, accusato di essere l'autore di due rapine, armato di coltello, ai danni di altrettante tabaccherie. Nel primo caso si era dileguato con migliaio di euro, nell'altro era stato costretto alla fuga dalla veemente reazione del tabaccaio. I poliziotti lo hanno individuato dalle immagine di videosorveglianza trovandogli in tasca, durante la perquisizione, un coltello. In casa, poi, gli sono stati trovati gli abiti ultiziatti durante le rapine.

Marche Covid, nuovi contagi in calo: oggi sono 4.890, la metà in due fasce di età. Province, ecco dove il virus corre di più /Il trend dei ricoveri

 

A seguito dei due episodi avvenuti in città rispettivamente il 12 ed il 26 gennaio ultimi scorsi, i poliziotti delle Volanti di Ancona, nel tardo pomeriggio di ieri, individuavano e procedevano al controllo di un soggetto fortemente somigliante alle immagini dell’autore della rapina presso la Tabaccheria sita in via Cialdini e del tentativo di rapina, presso l’esercizio commerciale in via Trieste, avvenuto a distanza di qualche settimana.

Grazie all’intuito ed alla attenta osservazione degli operatori veniva rintracciato in via Montebello, in prossimità di un ulteriore esercizio commerciale, un soggetto italiano rispondente sia nelle fattezze fisiche, che nelle movenze, nonché in alcuni capi dell’abbigliamento indossato, all’autore dei precedenti episodi delittuosi.

Sottoposto a perquisizione personale, la stessa dava esito positivo, in quanto il soggetto veniva trovato in possesso di un coltello da cucina, con manico bianco e lama di cm 13, oggetto di sequestro, quale arma del delitto. Di lì a poco, altro personale della Polizia di Stato si portava presso l’abitazione del fermato, che sottoposta a perquisizione domiciliare, anche dava esito positivo per il riscontro in loco della felpa rossa indossata in occasione della rapina del 12 gennaio, in via Cialdini. Il quarantenne anconetano, in stato di fermo, è stato associato al carcere di Montacuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento